Ti sarà inviata una password per E-mail

Si sono conclusi negli impianti sportivi della Pianta i tornei dedicati agli Esordienti (classe 2006 e 2007), che in questa sesta edizione hanno coinvolto 12 squadre del forlivese e delle province limitrofe. Con una curiosa iniziativa durante le finali delle competizioni. I genitori hanno infatti accompagnato gli atleti delle squadre durante il consueto ingresso in campo prima del match, partecipando al saluto degli avversari. Un gesto piuttosto inusuale su un campo di gioco. “Abbiamo voluto fare questo esperimento, che è stato molto apprezzato – commenta Piero Sabbatani, vice-presidente della Pianta e coordinatore dell’iniziativa – Deve passare il messaggio che il calcio non è una guerra e l’avversario non è un nemico ma un compagno di gioco.

I responsabili del Centro Tecnico Federale presenti alle partite hanno gradito molto l’iniziativa, ed in futuro la Federazione potrebbe replicare questo gesto in tutti i campi. “Dobbiamo crescere e migliorare ancora, non c’è una grande cultura sportiva nel nostro Paese – spiega ancora Sabbatani – I genitori sugli spalti spesso hanno aspettative eccessive e a volte nel tifo si esagera. In realtà è molto difficile diventare calciatori professionisti. Il calcio deve essere prima di tutto un gioco, accettando la sconfitta e rispettando l’arbitro.

Venendo ai risultati, poi, il torneo dei 2006 “Memorial Muzio Pezzi”, è stato vinto dal Forlì, con San Pietro in Vincoli e Pianta a completare il podio. I biancorossi hanno conquistato ai rigori anche la sfida tra i 2007, nel “Memorial Roberto Sansavini”, che li ha visti affrontare in finale il Progresso Calcio. In contemporanea si è svolto anche il “Torneo Città di Forlì” dedicato ai Pulcini delle annate 2008 – 2011 di Pianta, Cava, Vecchiazzano ed Edelweiss, con questi ultimi che hanno conquistato ai punti la vittoria finale.