Ti sarà inviata una password per E-mail

Con un netto sette a zero sul malcapitato Ass. Club Castel San Pietro, i ragazzi di mister Francia, ancora imbattuti, infilano la quinta vittoria consecutiva che vale il primato solitario a quota 20 punti in virtù della sconfitta del Russi per 2-1 sul campo dell’Erba14. Falchetti, ora terzi, scavalcati dalla Rossoblu Imolese, che rimane in scia a sole due lunghezze dall’Oleodinamica. Sugli scudi i due bomber forlivesi, Fabbri e Di Maio, autori di una tripletta a testa. Per il primo anche la soddisfazione di balzare in testa alla classifica cannonieri del girone con 12 centri.

Prima frazione dove prevale molto tatticismo ed è quindi avara di grossi sussulti per i primi venti minuti. Da segnalare solamente una conclusione del numero dieci ospite Gambetti alzata in corner da Cassano al 10′ e un paio di botte dalla distanza di Fabbri che comincia a scaldare le mani del portiere ospite De Noia. Dal ventesimo, però, il Forlì comincia ad alzare il ritmo ed al 22′ De Noia in spaccata si supera per evitare la rete di capitan Cangini, abile a calciare rasoterra dopo un bel triangolo con Fabbri che apre centralmente la difesa ospite. Non passa nemmeno un minuto che Cangini smarca sul limite destro dell’area Fabbri che con un colpo d’astuzia beffa De Noia in uscita per l’1-0, tra le proteste degli ospiti per un contatto a centro area tra due giocatori comunque estranei all’azione. Il Forlì continua a spingere per chiudere la prima frazione sul doppio vantaggio e ci riesce al secondo di recupero, quando Fabbri stoppa spalle alla porta un’imbucata di Cirillo e si gira in un fazzoletto incrociando sul palo opposto.

Nella ripresa la partenza dei padroni di casa è devastante, Cangini sugli esterni è imprendibile e serve prima Brighi poi Fabbri, entrambi abili in acrobazia ad insaccare le due reti che chiudono virtualmente la contesa già al 3′: 4-0. Cassano in spaccata dice di no ad un puntata di Gambetti al 6′, poi ricomincia il monologo forlivese che arrotonda fino al 7-0 con la tripletta personale di Di Maio che sfoggia tutto il repertorio: al 20’ segna con un spizzata di testa sul lancio con le mani di Cassano, al 25’ su un corner di Simoncelli stoppa e spacca la porta con una gran puntata, infine completa l’opera al 27’ con un diagonale dopo aver resistito ad una carica.

Oleodinamica Forlì – Ass. Club Castel San Pietro 7 – 0 (p.t. 2-0)

FORLI’ – Cassano, Fabbrocini, Brighi, Mozzoni, Bandini, Ravaioli, Cangini Greggi, Simoncelli, Di Maio, Cirillo, Fabbri, Valpiani. All. Francia.

ASS. CLUB – De Noia, Giuliano, Tasca, Leka, Gambetti, Zoni, Carpanelli, Piscopo, Abed, Maggio. All. Marri.

Marcatori: 23’ e 32’ Fabbri del p.t.; 2’ Brighi, 3’ Fabbri, 20’, 25’ e 27’ Di Maio del s.t.
Arbitro: Solano (Ravenna).
Ammoniti: Gambetti (A), Maggio (A).