Ti sarà inviata una password per E-mail

Le Forlivesi cedono dopo nove riprese, al secondo extrainning, 1-2 in gara 1 ed in gara due subiscono l’attacco veronese che chiude anticipatamente l’incontro al 5° inning con il punteggio di 7-0.

Niente da fare per le romagnole che subiscono la prima doppia sconfitta stagionale dalla formazione che negli ultimi anni è sempre stata fra le favorite per la vittoria finale ed è anche l’attuale Campione d’Europa in carica.

Gara uno ha visto lo scontro in pedana fra l’americana Melloh e Cacciamani per Forlì, una gara intensa più da play-off che da seconda di regular season. I lanciatori dominano gli attacchi, la prima occasione è del Bussolengo, al 4° inning, piazza due corridori sulle basi con zero eliminati, la difesa del Forlì chiude senza subire punti la ripresa. Risposta immediata delle romagnole ad inizio quinto inning apre Ricchi con un singolo, Cacciamani la spinge in seconda ed è salva su l’unico errore della giornata, ma anche qui la difesa chiude e la Poderi dal Nespoli non concretizza.

Si arriva così al settimo inning con il punteggio fermo sullo 0-0. Nel primo supplementare le forlivesi riescono solo a fare avanzare il corridore in tersa ma nulla di più. Anche il Bussolengo nella parte bassa dell’inning porta prima il corridore in terza poi nel tentativo di squeeze play di Cianfriglia il corridore di terza viene eliminato mentre cercava di rubare casa base, si chiude così l’inning senza un nulla di fatto. Nel 2 inning supplementare le romagnole passano nel più canonico dei modi Onofri Carlotta si posizione sul cuscino di seconda base, viene spinta in terza dal preciso bunt di Grifagno e corre a casa il punto su volata di sacrificio di Aldrete, 1-0 a metà nono. La risposta del Bussolengo è immediata, con corridore in seconda Gasparotto prima mostra il bunt e sul terzo lancio batte un triplo che vale il pareggio ed un corridore in terza, lo staff tecnico del Forlì concede due basi intenzionali per obbligare il gioco ma la successiva volata di sacrificio di Longhi permette il pesta e corri di Gasparotto che vale il punto del vantaggio chiudendo così l’incontro 2-3 a favore delle padrone di casa. Come detto bella gara con due ottimi lanciatori Cacciamani chiude con 3 valide e 9 strike out, Melloh con 4 valide e 5 strike out e con difese molto attente e precise.

Gara 2 Comar per le veronesi parte in pedana opposta a Carlotta Onofri per le romagnole, i primi due inning rimangono immacolati sotto tutti gli aspetti, 6 battitori affrontati da ambo i pitcher, al terzo attacco del Bussolengo Onofri va in difficoltà prima riempie le basi complice anche un errore poi viene colpita dal singolo di Gasparotto per i primi due punti, e siamo sempre a zero eliminati, di nuovo basi piene e un secondo singolo questa volta di Vigna porta a 4 i punti. Entra Zanotti a sostituire Onofri ma prima di arginare le venete subisce altri due punti, 0-6 il parziale con appena due valide battute ma ben 5 basi ball concesse. Oramai il gioco è fatto ed al 4 inning con due valide entra il punto numero 7 che decreta la chiusura anticipata dell’incontro sul punteggio di 0-7 per il Bussolengo. Gara che ha visto il Bussolengo raccogliere molto con il mino sforzo solo 4 le valide battute contro le 2 del Forlì, una risposta delle venete a quanto non gli era riuscito un paio di settimane fà in finale di Coppa Italia.

Con questo risultato il Bussolengo, come previsto ritorna negli standard e comanda in solitario la classifica, segue la Metalco di Castefranco che pareggiando in casa del Pianoro 2-3 gara 1 e 6-2 gara 2 segue ad una gara le veronesi e sabato prossimo sarà proprio il Bussolengo a fare visita al Castelfranco. Con la doppia vittoria sul Montegranaro, 3-1 e 3-2 i risultati, la Sestese aggancia la Poderi dal Nespoli al terzo posto della classifica, infine chiudono la classifica il Pianoro che coglie il suo primo risultato positivo 6-2 sul Castelfranco e il Montegranaro ancora a zero ma con due sconfitte con il minimo scarto contro la sestese.

Nel girone A la favorita Bollate rispetta il pronostico infliggendo due manifeste,fuori casa, al Collecchio 12-0 e 7-0 i risultati. Alle sue spalle il Saronno cede una gara al ritrovato Nuoro 3-1 gara 1 e 0-1 gara 2, al terzo posto appaiate il Caronno, doppia netta vittoria 7-0 e 11-1 sul Old Parma, aggancia il Collecchio come detto fermato dal Bollate, infine Nuoro toglie lo zero dalla casella partite vinte, aggiudicandosi gara due 1-0 contro il Saronno, chiude la formazione dell’ Old Parma ancora ferma al palo.