Ti sarà inviata una password per E-mail

La prima volta della MotoGp in Tailandia non ha deluso le aspettative. A Buriram abbiamo assistito ad una gara equilibrata per 3/4, con Marquez, Rossi e Dovizioso a dividersi la leadership di un lungo trenino di piloti. A pochi giri dalla fine il cambio passo: Dovi difende la leadership tallonato da Marquez, Rossi perde terreno e si fa superare dal compagno di team Vinales, che come spesso accade tira fuori il ritmo dal cappello a fine gara. Gli ultimi tre giri sono stati uno spettacolo incredibile con Marquez e Dovi a inventarsi sorpassi in ogni parte del tracciato. All’ultima curva, con lo spagnolo davanti, Dovi tenta il sorpasso della vita, ma lo spagnolo risponde e riaggancia la prima posizione. Una gara stratosferica del forlivese al quale, come ad Aragon, è mancata solo la vittoria.

Le pagelle

MARC MARQUEZ 10

È difficile dare un voto più basso a questo ragazzo che rende tutte le gare emozionanti. Vince all’ultima curva con un sorpasso veramente da grande. Andrà a vincere questo mondiale più che meritatamente.

ANDREA DOVIZIOSO 10

Merita un 10, perché è il più grande degli “umani”. Lotta fino all’ultima curva con dei sorpassi pazzeschi, mostrando anche ai più scettici che il talento ombreggia anche sotto San Mercuriale. Peccato, davvero, per la vittoria mancata. “Dispiace perdere una gara all’ultima curva – ha dichiarato il forlivese – ma abbiamo fatto un gran lavoro rispetto a quando siamo venuti qui in febbraio. Sono contento perché siamo migliorati molto”.

MAVERICK VIñALES 8

Per più di metà gara si nasconde nel gruppone, poi comincia una grande rimonta che lo porta fino al terzo gradino del podio, che mancava da 5 gare. Un voto in meno perché è mancato l’attacco finale.

VALENTINO ROSSI 7

Sembrava uno dei candidati alla vittoria, ma nel finale perde terreno, forse per qualche problema di consumo delle gomme. È un peccato perché poteva essere la gara giusta per la Yamaha.

JOHANN ZARCO 7

In Tailandia risorge anche Johann Zarco, che ottiene il miglior risultato dal 6 maggio di quest’anno. Dimostrazione ulteriore che (oggi) la Yamaha aveva una buona moto.

ALEX RINS 7

Terzo risultato positivo per lo spagnolo che porta la Suzuki a pochi secondi dal podio. Desaparecido il compagno di box Iannone.

CAL CRUTCHLOW 6.5

Dopo il ritiro ad Aragon un buon risultato per il pilota Honda. Peccato perché era 4° a pochi decimi da Rossi, poi si perde.

Così al traguardo

1 – Marquez 39’55.722
2 – Dovizioso +0.115
3 – Viñales +0.270
4 – Rossi +1.564
5 – Zarco +2.747
6 – Rins +3.023
7 – Cruthclow +6.520
8 – Bautista +6.691
9 – Petrucci +9.944
10 – Miller +11.077

La classifica mondiale

1 – Marquez 271
2 – Dovizioso 194
3 – Rossi 172
4 – Viñales 146
5 – Lorenzo 130
6 – Crutchlow 128