Ti sarà inviata una password per E-mail

“Tanto tuonò che… piovve!” Si può così riassumere l’ennesima, convulsa ed incredibile giornata, vissuta quest’oggi in casa Forlì Football Club. All’indomani del bruciante e pesantissimo ko di Agnone (2-1), che ha fatto precipitare i galletti al terz’ultimo posto, con un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione diretta, la Società biancorossa ha deciso di prendere drastici provvedimenti. Dopo il temporeggiare delle scorse settimane dovuto, oltre a qualche pareggio sfortunato, anche agli impegni ravvicinati di campionato imposti dal calendario, la mancanza di risultati e l’aggravarsi conseguente della situazione di classifica, hanno indotto la dirigenza a prendere una nuova drastica decisione, operando un vero e proprio ribaltone della guida tecnica della squadra. A farne le spese mister Stefano Protti ed il suo staff, esonerati in data odierna, con uno stringato quanto consueto comunicato di poche righe, in cui li si ringrazia per la loro opera, con gli auguri di maggiori fortune per il futuro. Dimissionario, di conseguenza, anche il Direttore Sportivo Andrea Galassi, che aveva fortemente voluto l’allenatore ex Sammaurese alla guida dei galletti. A sorpresa – ma neanche troppo – il timone è stato affidato, o per meglio dire, ri-affidato a mister Nicola Campedelli che torna a sedersi sulla panchina del Forlì dopo l’esonero dello scorso novembre.  Rimane ora scoperta solo una casella, quella del nuovo Direttore Sportivo. Ma pare questa una faccenda di secondaria importanza vista la bufera attraversata dai galletti.

Già domani Mr. Campedelli, che ritroverà per intero il proprio staff, dirigerà alle ore 15:00 il primo allenamento della sua seconda esperienza in terra forlivese. Tornando al passato prossimo, Mr. Protti lascia il Forlì dopo aver guidato la squadra in 17 occasioni (con 3 successi, 7 pareggi e altrettanti stop), totalizzando 16 punti ed una differenza reti negativa: -4 (21 gol fatti 25 subiti). Forse sta in questi numeri affatto esaltanti il motivo della mancanza di risultati ottenuti dalla formazione biancorossa, che ha indotto la Società a correre ripari: la sconfitta di Agnone, che unita ai pareggi con Giulianova, Isernia e Vastese, hanno spinto il Presidente Gianfranco Capelli e soci a prendere provvedimenti trancianti. Solo il tempo dirà se questa scelta darà i suoi frutti.

Contattato telefonicamente, mister Campedelli – che a Forlì ha raggiunto 2 vittorie, 4 pari e 5 sconfitte – ha rilasciato una breve ma significativa dichiarazione: “Torno al Forlì con tanto entusiasmo, per completare il lavoro iniziato l’estate scorsa. Ora tutti con la testa sott’acqua, fino alla fine della stagione, abbiamo di fronte 10 finali!“.