Ti sarà inviata una password per E-mail

SERIE C1 Poule Promozione
ER LUX RF79 – Imola Rugby 16 – 25 (p.t. 8-17, mete 2-4, punti in classifica 0-5)

Inizia nel peggiore dei modi la Poule Promozione dell’ER LUX RF79, che, a domicilio, subisce una pesante lezione di carattere dai cugini dell’Imola Rugby.

Davanti al pubblico delle grandissime occasioni, oltre trecento i presenti, il match fra le due regine dei rispettivi gironi è sin dal fischio iniziale spettacolare, veloce e vibrante. Gli ospiti mettono in seria difficoltà i primi otto uomini biancorossi e si dimostrano efficaci nelle fasi statiche e ben organizzati nella linea arretrata. I forlivesi giocano una delle più brutte gare di stagione e paiono sin dal principio indisciplinati e nervosi. Imola marca subito con una meta tecnica seguita poco dopo da una meta con penetrazioni affianco al raggruppamento alle quali Forlì riesce solo a rispondere con un calcio di punizione di Marzocchi. Marchi e Gordini prendono due cartellini gialli che peseranno come macigni nell’economia della squadra, soprattutto in mischia ordinata. Al 30′ una fiammata di D’Agostino accende le speranze dei numerosissimi supporters forlivesi, ma sul finire della prima frazione sono ancora i tifosi ospiti ad esultare per l’ennesima meta segnata attorno al raggruppamento dai rossoblu. Nanni deve lasciare il campo con una caviglia malconcia e Cerchier passa primo centro con conseguente slittamento di Marzocchi a numero 13. La prima frazione si conclude con Imola davanti 17 a 8 e l’impressione che sarà molto difficile ribaltare lo score.

Ad inizio ripresa Fela rileva Ghetti e l’avvicendamento porta i frutti sperati. Forlì alza momentaneamente il proprio baricentro ed accorcia le distanze con una punizione sempre di Marzocchi: 11-17 con ancora oltre mezzora a disposizione. La partita è molto più equilibrata rispetto alla prima frazione anche se i forlivesi non riescono mai ad essere pericolosi. Pezzi rileva Marchi, mentre Baratti prende il posto di Perugini. Gli ospiti attaccano grazie ad una rimessa laterale decisamente superiore e raggiungono la meta del bonus a circa venti minuti dal termine grazie ad una liberazione al piede sbagliata e ad una salita difensiva molto approssimativa: 11 a 22. Poco oltre la metà del tempo Imola, in affanno difensivo, si rifugia più volte nel fallo ed il direttore di gara spedisce contemporaneamente due giocatori di mischia dietro ai pali per 10 minuti e gli uomini di coach Marco Temeroli provano in tutti i modi a segnare giocando le numerosi punizioni che gli vengono fischiate a favore davanti alla linea di meta ospite. La diga costruita dai rossoblù, però, non cede e dopo la sfuriata dei mercuriali gli imolesi tornano in parità numerica, non prima di aver aggiunto altri tre punti al loro carniere grazie ad una punizione fischiata per entrata laterale su una maul e si portano a distanza di sicurezza: 11 a 25. La panchina forlivese butta in campo tutte le proprie forze fresche per cercare di riequilibrare l’incontro e Falcini, Zoffoli e Magnani subentrano a Roncuzzi, Gordini e D’Agostino. Ad una manciata di minuti dal termine Fela riesce a segnare la meta che sembra poter aiutare i forlivesi a raggiungere almeno il punto di bonus difensivo ma purtroppo il tabellone rimarrà inchiodato sul 16 a 25 fino a che l’ottimo signor Marrazzo decide di mandar tutti al Terzo Tempo.

Musi lunghi, delusione e poca voglia di parlare del match in casa forlivese al termine dell’incontro. “Abbiamo messo in campo poca fame agonistica e ancora meno determinazione”, è l’autocritica dei giocatori forlivesi nel post-partita. Mentre coach Marco Temeroli fa i complimenti agli avversari. “Sono come me li aspettavo: concreti, organizzati e molto efficaci in quello che fanno. Ci hanno messo in difficoltà per tutto il match e non siamo mai riusciti a trovare una soluzione ai problemi che ci ponevano davanti. Abbiamo tre settimane di tempo per resettare tutto ed affrontare la difficile trasferta di Formigine nel miglior modo possibile”.

Negli altri incontri Formigine vince abbondantemente a casa del Bologna mentre la Polisportiva Abruzzo doma di misura sul terreno amico il San Benedetto.

RF79 – Ancona, Giardini, Nanni (Cerchier), Marzocchi, Sangiorgio, Ragaglia, Parrinello, Marchi (Pezzi), Roncuzzi (Falcini), Ghetti (Fela), D’Agostino (Magnani), Gordini (Zoffoli), Perugini (Baratti), Silvani, Zaccariello. All. Marco Temeroli.

Marcatori: Marzocchi 6 punti (2 calci di punizione), Fela e D’Agostino 5 (1 meta)

SERIE C1 Poule Promozione RISULTATI

ER LUX RF79 –Imola 16 – 25
Bologna – Formigine 21 – 35
Pol. Abruzzo – San Benedetto 22 – 20

SERIE C1 Poule Promozione CLASSIFICA

Imola 5
Formigine 5
Abruzzo 5
San Benedetto 2
Bologna 0
ER LUX RF79 0

Altri risultati RF79

UNDER 16
ARLAM RF79 – Bologna Rugby 1928 34 – 0

UNDER 14
Faenza Rugby – Il Panificio di Camillo RF79 0 – 38
Rimini Rugby – Il Panificio di Camillo RF79 19 – 12