Ti sarà inviata una password per E-mail

Nell’odierna seduta del Consiglio Federale FIP è arrivato il via libera formale alla formazione dei massimi campionati (e rispettivi i gironi di A1 – unico – e A2, suddiviso in EST e OVEST come sempre). A bollinare i verbali della FIP, la Comtec – commissione tecnica che valuta e monitora la regolarità finanziaria delle società – che ha sancito come tutte e 32 le Società di serie A abbiano rispettato i parametri necessari per l’iscrizione (una lista che tiene conto dell’indice d’indebitamento/capitale versato, la regolarità nei pagamenti degli stipendi, assenza di debiti nei confronti della FIP, assenza di lodi esecutivi).

Definito ciò, all’aria ogni scontata composizione del girone cui prenderà parte l’Unieuro Pallacanestro 2.015 che, infatti, oltre a caratterizarsi per essere tutto a trazione emilian-romagnola con ben 8 squadre della nostra Regione a registro, vede anche… Cagliari. In ossequio ad una più equa ripartizione dei km per trasferta, i sardi, notoriamente popolo adriatico, prendono il posto di Bergamo transitata all’Ovest.

Il girone Est 2018/19 è, dunque, così composto: Cagliari (Sardegna), Mantova (Lombardia); Treviso, Verona (Veneto); Udine (Friuli-Venezia Giulia); Bologna, Cento, Ferrara, Forlì, Imola, Pallacanestro Piacentina, UCC Piacenza, Ravenna (Emilia Romagna); Jesi, Montegranaro (Marche); Roseto (Abruzzo).