Ti sarà inviata una password per E-mail

E’ Marc Marquez a trionfare nel Gran Premio di Malesia, a Sepang, grazie ad un regalo di Valentino Rossi, che, in testa, scivola a 4 giri dalla fine dopo aver dominato la gara. Completano il podio la Suzuki di Rins e la Yamaha Tech-3 del francese Zarco. Malino, invece, Andrea Dovizioso, che manca il terzo successo consecutivo in Malesia e arriva soltanto 6° alla bandiera a scacchi, con le Ducati, in generale, che in gara si sono comportate tutt’altro che bene. Complice la caduta di Rossi, però, Dovi può festeggiare il secondo posto finale nel Mondiale, da quest’oggi già virtuale.

Parola di Dovi

“Devo ammettere che oggi sono deluso perché non sono riuscito a fare la gara che mi aspettavo ed ho sofferto molto per la mancanza di grip. Speravo in una gara sull’asciutto perché eravamo sempre andati forte in prova in queste condizioni, ma oggi ho fatto davvero fatica e quindi adesso dovremo capire bene cosa è successo. Alla fine, grazie all’errore di Rossi, siamo riusciti a portare a casa la seconda posizione in classifica sia nel campionato piloti che in quello costruttori, e sono contento di questo risultato anche se quest’anno non siamo riusciti a contrastare veramente Marquez. Ringrazio la squadra perché siamo riusciti a fare un ottimo
lavoro, soprattutto da metà stagione in poi, ma non basta ancora e quindi dovremo continuare a lavorare con impegno”.

Così al Traguardo...

  1. Marquez 40’32.372
  2. Rins +1.898
  3. Zarco +2.474
  4. Viñales +4.667
  5. Pedrosa +6.190
  6. Dovizioso +11.248
  7. Bautista +15.611

...e nel Mondiale

  1. Marquez 321
  2. Dovizioso 220
  3. Rossi 195
  4. Viñales 193

Le Pagelle di Sepang

DOVIZIOSO 5 – Fatica per tutto il weekend e non va meglio in gara. Davvero un peccato per il forlivese, che speravamo di vedere almeno sul podio. Unica nota positiva la scivolata di Rossi che gli consegna definitivamente il secondo posto nel Mondiale.

MARQUEZ 9 – Una gara “normale” dello spagnolo, che vince la corsa grazie al regalo di Rossi.

RINS 9 – Ancora una volta lo spagnolo porta la Suzuki sul podio, bravo a crederci fino alla fine e a conquistare il 2° posto. Una buona gara per il team macchiata dalla scivolata al primo giro di Iannone, che poteva sicuramente lottare per le stesse posizioni.

ZARCO 8 – Oggi la prima Yamaha è la sua. Nel finale non ne ha più ed è costretto a cedere il 2° posto alla Suzuki.

VIÑALES 7 – Solita gara di rimonta, ma questa volta gli riesce a metà e si ferma ai piedi del podio.

PEDROSA 6 – In questa pista amica resuscita anche Dani, che si ferma in quinta posizione. Quest’anno meglio di così non riesce proprio.

ROSSI sv – Poteva (e doveva) essere il ritorno alla vittoria per il Dottore, ma manda tutto all’aria con una scivolata a pochi chilometri dal traguardo.