Ti sarà inviata una password per E-mail

Il Forlì F.C. comunica di aver ingaggiato il calciatore Christian Cenci per la stagione 2018/19. Il centrocampista classe 1998 ha collezionato 18 presenze con il Ravenna la scorsa stagione in Serie C. Cenci indosserà la maglia numero 30.

Poche parole, quelle fornite dall’ufficio stampa biancorosso, che in realtà ‘nascondono’ un buon colpo sparato dal direttore sportivo Cangini per rinforzare la rosa dei galletti, in un avvio di campionato tutt’altro che semplice. Cenci, nato a Rimini e 21 anni da compiere il prossimo gennaio, 180cm per 70kg, è una mezzala in grado di giocare sia interno di destra che di sinistra (così come ‘giostrare’, di tanto in tanto, sulla fascia), con alle spalle una discreta esperienza tra Serie C e D nonostante la giovane età.

Prodotto del settore giovanile del ‘defunto’ AC Cesena (da cui si è svincolato solo a luglio di quest’anno, proprio a causa del fallimento della società bianconera), ha trascorso la scorsa stagione tra le fila del Ravenna, in Serie C, con 23 presenze complessive all’attivo. Particolarmente duttile, nel corso dell’anno ‘ravennate’ è cresciuto parecchio diventando un giocatore “a tutto tondo”. In precedenza, inoltre, vanta anche due campionati di Serie D, con le maglie del Romagna Centro (2015/16, 10 presenze ed 1 gol) e San Marino (2016/17, 24 presenze e 2 gol).

“Ho accettato questa sfida con grande esaltazione – spiega Cenci – Sono davvero contento di essere a Forlì, che per me è una piazza calcistica molto importante, e non vedo l’ora di mettermi a disposizione del mister. Il ruolo? Sono un interno di centrocampo che può giocare da entrambe le parti. Il mio obiettivo personale è quello di riuscire a portare la squadra più in alto possibile, provando a segnare tanti gol”.

Ragazzo che conosce a menadito la categoria, può sicuramente rivelarsi un ottimo acquisto per la Serie D. Certo, non farà la differenza come invece è nelle corde di altri elementi della rosa biancorossa, ma è indubbiamente, sulla carta, un innesto di assoluto spessore per la quarta categoria italiana.