Ti sarà inviata una password per E-mail

Oggi son più buono del solito, sarà che sta arivando il Natale” scherza Giorgio Valli. E in effetti – a ragion veduta ché l’UCC Piacenza si è dimostrata squadra di difficilissima lettura, mai doma e di ottimo spessore tecnico-fisico – il commento del tecnico dei biancorossi è solo luci: “Le dichiarazioni dei pre-partita sembran fatte con la carta carbone, son buone per mettere le mani avanti ma quanto detto prima di questa prova è stato confermato: avevamo davanti un gran gruppo, con potenziale e forza. Nel primo tempo abbiamo stentato a toglier loro una grande fiducia al tiro, forse per paura di spender troppe energie, forse per il roster un po’ corto abbiamo subito. Nel secondo tempo abbiamo imposto la nostra difesa e anche la zona ha dato i suoi frutti confondendo i loro giochi. Oggi ci troviamo in una buona situazione di classifica ma dobbiamo tenere i piedi ben per terra perché anche stasera abbiamo visto quanto ci manchino certi equilibri lungo tutti i 40’. Siamo stati bravi a tener il colpo, a coprire il primo tempo difficile di Kenny, mandando alla fine 5 ragazzi in doppia cifra. Devo elogiare Tommaso Oxilia per i canestri fatti nei momenti clou e l’aiuto in fase di playmaking quando Bonna doveva rifiatare; e Daniel Donzelli per il grosso contributo difensivo. Bravi tutti i ragazzi che anche stasera hanno dato un grande segnale di attaccamento alla maglia, a questo pubblico che ci sostiene e ci aiuta.

Un plauso a Forlì arriva anche dl tecnico dei piacentini, Ceccarelli: “Forlì ha meritato di vincere, ha trovato qualcosa di buono da tutti i propri elementi. Ma i complementi più sentiti li faccio ai miei ragazzi: sapevamo che ci avrebbero azzannato e così è stato ma non ci siamo disuniti. Andati sotto di 8 dopo il canestro di Oxilia un po’ rocambolesco potevamo mollare, invece siamo rientrati. Peccato per il risultato. Peccato per aver concesso troppo a rimbalzo e per le troppe palle perse. Da domani pomeriggio si lavora per la nostra finale, quella con Roseto.