A password will be e-mailed to you.

Rieti si può vantare di avere l’unico stadio dedicato completamente all’atletica. Niente porte di calcio, ma solo pedane di salti e di lanci in mezzo al prato ed avrà l’onore di ospitare nel 2020 i Campionati Europei Under 18. Nel corso del fine settimana, a tal proposito, si è tenuta la prova generale con i Campionati Italiani Juniores e Promesse, passerella di tutti i talenti italiani e futuri protagonisti dell’atletica futura.

La Libertas Atletica Forlì, forte nel settore lanci, gestito tecnicamente da Giuliana Amici, ha partecipato alla competizione con due atleti in possesso del minimo di partecipazione, entrambi della categoria promesse Under 23. Giovanni Benedetti, 22 anni, discobolo-pesista, che ha fatto un discreto campionato, si è classificato 10º nel lancio del peso (metri 13.02) e 12º nel lancio del disco (metri 39.73) sfiorando i suoi personali. Il giavellottista Matteo Castelvetro, invece, al suo primo campionato tricolore, già da tempo in piena crisi tecnica, non è riuscito a fare il miracolo e si è dovuto accontentare della 25ª posizione con un lancio di metri 44.60, molto lontano dal suo personale. Come si suol dire in questi casi, l’importante è aver preso parte alla competizione, ritornando a casa positivi ed avere la pazienza di ritornare in pedana a colmare le lacune per far riaffiorare quella bella spallata che madre natura gli ha donato.