Ti sarà inviata una password tramite email.

ECCELLENZA

La Cava Ronco resiste un tempo, ma deve affondare ai colpi di Antonio Salomone nella seconda frazione di gioco. Primo tempo tutto sommato equilibrato con gli ospiti che concedono poco al Russi di mister Orecchia. Tuttavia, l’espulsione alla mezz’ora di gioco di Fiore (Cava) condiziona inevitabilmente il match, costringendo i forlivesi ad arretrare il baricentro e chiudersi nella propria metà campo. La partita si sblocca all’11’ del secondo tempo quando viene decretato un rigore per i ravennati: Salomone si incarica della battuta e batte Cambiuzzi. 1-0. La Cava, a questo punto, cerca un disperato pareggio, complice anche l’espulsione nel primo tempo, con gli ingressi degli attaccanti Maiorano e Agazzi. A spegnere definitivamente le speranze di pareggio per i forlivesi è ancora Antonio Salomone che sigla la sua doppietta personale, chiudendo di fatto la partita al 41′ del secondo tempo.

RUSSI – FUTBALL CAVA RONCO 2-0
Reti: 11′ st su rig., 41′ st Salomone (R).

RUSSILombardi, Merciari (35′ st Spazzoli), Martini, Gadda, Bungaja, Righi, Venturi (40′ st Vasumini), Garavini, Salomone, De Rose, Sabbatani (26′ st Bezzi).
A disposizione: Bartolini, Magnani, Rotondi, Gallamini, Papa, Troncossi. Allenatore: Andrea Orecchia.

FUTBALL CAVA RONCOCambiuzzi, Delvecchio, Marzocchi (24′ st Maiorano), Fiore, Fonte, Bertaccini, Asturi (11′ st Benini), Lombardini (45′ st Fazzini), Cortini (45′ st Samore), Fabbi, Rossi (34′ st Agazzi).
A disposizione: Lani, Bernardini, Budrioli, Iacovelli. Allenatore: Luigi Candeloro.

Arbitro: Fantinati di Ferrara
Note: ammoniti: Fonte, Lombardini, Merciari, Bertaccini, Sabbatani, Venturi, Gadda, Righi; espulso al 28′ pt Fiore.

PROMOZIONE

Vittoria per 0-2 del Meldola nel derby del ‘Battanini’ con il Castrocaro e pari per la Fratta Terme nel campo del Fosso Ghiaia.

A convincere è ancora una volta il Meldola che espugna Castrocaro Terme con il risultato netto di 2-0. Gli ospiti partono forte, ma il sinistro di Catani non impensierisce Del Prete. Il Meldola fa la gara e passa al 28′ quando negli sviluppi di un corner dalla destra battuto da Sassi, il pallone viene allontanato dalla difesa del Castrocaro; il tiro di Conti da fuori area viene sporcato da un paio di rimpalli e finisce sui piedi di Battistini, che da due passi non può sbagliare. 1-0 e gol dell’ex per il centrale difensivo del Meldola. I termali non ci stanno e vanno subito vicino al pari, quando Baidoo imbecca perfettamente Guehi Seikala, il cui diagonale non trova però la deviazione di un compagno. Sul ribaltamento di fronte, Sassi mette al centro una interessante punizione, respinta in un primo momento dalla difesa dei locali in maglia biancoblu, sulla respinta il più lesto è Lorenzo Grimellini, che con un preciso mancino batte imparabilmente Delprete. 2-0 e altro gol dell’ex di turno. Prima del duplice fischio del direttore di gara, c’è spazio per il Castrocaro, che per due volte va vicino al gol con capitan Renzi.

Nella seconda frazione di gioco, il Meldola va vicino al tris con Conti su punizione, ma la sua traiettoria si stampa sulla traversa. Il Castrocaro macina gioco, nonostante tutto e va più volte vicino all’1-2, ma pecca spesso e volentieri nell’ultimo passaggio. Il match termina sul risultato di 0-2 e primi 3 punti per il Meldola di mister Ghetti.

CASTROCARO – MELDOLA 0-2
Reti: 28′ pt Battistini (M), 34′ pt Grimellini (M)

CASTROCARODel Prete, Hossman (35′ st Diagne), Jerez (20′ st Montanari), De Jesus Doque, Niakate, Ferreira, Munva (30′ st Cusumano), Renzi, Lorusso (15′ st Niang), Baidoo, Guehi Seikala.
A disposizione: Bonazza, Ndiaye, Iacobelli, Cissè, Vilsaint. Allenatore: Mosconi.

MELDOLASpada, Ravaioli (10′ st Bentivogli), Battistini, Conti (17′ st Peron), Gradassi, Sassi, Piani, Giunchi, Grimellini (36′ st Manucci), Catani (29′ st Brandino), Nardi, Lolli, Ranieri.
A disposizione: Maltoni, Dozio, En Nassiri. Allenatore: Ghetti.

Arbitro: Balzano di Rimini.

La neopromossa Fratta Terme porta a casa un punto non scontato sul campo del Fosso Ghiaia. In un piovoso pomeriggio autunnale partono forte i locali e al 25′ e l’arbitro Rafaiani decreta un calcio di rigore per fallo di mano: si incarica della battuta Dell’Anno, che però si fa ipnotizzare da un’ottima risposta di Agostini che si distende bene sulla sua sinistra. Si va al riposo a reti inviolate.

La seconda frazione di gioco vede ancora i ravennati fare il gioco, mentre i termali si affidano alle ripartenze dei loro attaccanti. Al 6′ del secondo tempo Trovato, presentatosi da solo davanti ad Agostini, tenta il pallonetto che però si spegne a lato. E’ ancora il centravanti ravennate a cercare il gol del vantaggio, ma il suo diagonale si spegne di poco a lato. Al 27′ ecco la prima vera occasione per i termali, capitata sui piedi di Andreoli che calcia a botta sicura, ma deve fare i conti con un ottimo Menghi che ci mette i guantoni e spedisce la palla sopra la traversa. Scampato il pericolo per il Fosso Ghiaia, l’11 di mister Assirelli si riversa in avanti e a 3 minuti dal termine sfiora nuovamente l’1-0 con Feltre, il cui tiro si stampa sul palo per poi attraversare tutta la linea di porta senza che nessun ravennate spinga la palla in porta. E’ l’ultima emozione di un match, che se anche terminato a reti inviolate, non ha di certo annoiato i pochi presenti allo stadio. Fratta che porta a casa un buon punto, frutto di una ottima prova difensiva e grazie anche al rigore parato di Agostini a metà primo tempo.

FOSSO GHIAIA – FRATTA TERME 0-0

FOSSO GHIAIAMenghi, Spighi, Cavallari, D. Franceschini, L. Franceschini, Morini, Benini, Dell’anno, Buddikham (13′ st Bottini), Trovato, Renzi (22′ st Feltre).
A disposizione: Berardi, Notarangelo, Giovanardi, Ceroni, Esposito, Caon. Allenatore: Fulvio Assirelli.

FRATTA TERMEAgostini, Urban, Bendoni, Gardini, Mazzoni, Branchetti, Bussi (20′ st Venturelli), Satanassi (1′ st Boccali), Andreoli, Farabegoli 827′ st Gallo). De Pascalis.
A disposizione: Imolesi, Giacomuzzi, Mazzotti, Monti, Poni, Zoli. Allenatore: Matteo Mengozzi.

Arbitro: Rafaiani di Bologna; assistenti: Xhafa e De Francesco.
Note: ammoniti D. Franceschini. L. Franceschini, Trovato e Bendoni.