Ti sarà inviata una password tramite email.

Blacks Faenza 72

Lux Chieti 56

BLACKS FAENZA: Galassi 11, Papa 6, Siberna 4, Vico 7, Naccari, Poggi, Ballarin 1, Petrucci 15, Aromando 22, Tomasini ne, Pastore 6, Belmonte ne. All.: Lotesoriere
LUX CHIETI: Masciopinto, Del Testa 5, Reale, Ciribeni9, Berra, Maggio 3, Rodriguez Suppi 9, Cena 5, Tiberti16, Paesano 9. All.: D’Aniello

Arbitri: Di Luzio – Curreli

NOTE. Parziali: 22-15; 40-27; 49-41. Tiri da 2: FA: 13/35, CH: 13/26; Tiri da 3: FA: 7/24, CH: 5/20; Tiri liberi: FA: 25/36, CH: 15/24; Rimbalzi: FA: 42, CH: 32.
Usciti per falli: Poggi, Maggio e Rodriguez Suppi

I Blacks festeggiano nel migliore dei modi il debutto in panchina di Lotesoriere, vincendo e convincendo con Chieti. La difesa, l’aggressività e il carattere sono state le armi decisive dei faentini per vincere, bravi a conquistare due punti preziosi per la classifica e per il morale. 

I Raggisolaris sfoderano subito grande aggressività a rimbalzo, decisiva anche per l’attacco, dove arrivanomolti secondi tiri. La fase offensiva infatti non è delle migliori, ma la pressione sui giocatori di Chieti permette di colmare questo problema. Il grande protagonista è Aromando che guadagna 10 liberi nel primo periodo di gioco frutto di 9 falli subiti. L’ala è un vero rebus per la difesa teatina e il mattatore del 22-15 del primo riposo. Quando iniziano ad arrivare anche i canestri con continuità grazie al gioco di squadra e ad assist al bacio ben sfruttati dai lunghi, i Blacks volano sul 40-21, subendo poi un piccolo break che li porta sul 40-26 all’intervallo.

 

Al rientro in campo è Chieti a guadagnarsi molti liberi colmando il gap minuto dopo minuto, ma i Raggisolarispur segnando poco (solo 9 punti nella frazione) reggono bene l’urto restando sempre lucidi fino all’episodio chiave. Sul 46-41 Pastore spara la tripla del 49-41 che riporta grande entusiasmo e fa ritornare i Blacks a mostrare il loro volto migliore. La difesa non concede punti nei primi sei minuti dell’ultimo quarto e in attacco arrivano tante triple e ottime giocate. Il match lo chiude Vico al 36’ con i liberi del 59-41, permettendo poi ai suoi di gestire il risultato fino alla fine. Nel finale c’è anche spazio per i giovani, con Ballarin che segna il suo primo punto in B Nazionale.