Ti sarà inviata una password tramite email.

La terza giornata della fase a orologio metterà di fronte la Pallacanestro 2.015 Forlì alla Urania Milano: squadra di talento ma incostante.
I Meneghini si trovano al centro classifica del girone verde e arriveranno a Forlì con la testa libera.
La squadra di Villa scenderà in campo con lo starting five che segue: il confermatissimo Amato  in regia.  la “Roccia” Potts conserva il posto di “2” titolare, con licenza di fare male dall’arco; Severini copre la partenza di Ebeling garantendo esperienza e versatilità.
Settore lunghi: perso Pullazi, partito verso l’ambiziosa Trapani, è arrivato da San Severo l’affidabile Lupusor; la vera perla è incastonata nel ruolo di “5” con l’approdo del totem Gerald Beverly.
I Wildcats allungano le rotazioni rispetto alla passata stagione inserendo uno degli ex di giornata, oltre a Severini, Davide Bonacini chiamato a  dare minuti e ritmo in regia.
Restano al loro posto gli idoli dei tifosi rossoblù: Giorgio Piunti con  la sua grinta guerriera e  Matteo Montano, una garanzia per coach Villa, con le sue magie. Chiude il roster milanese un altro ex, Aristide Landi che regala al proprio allenatore fisicità nel pitturato e pericolosità da dietro l’arco.

I padroni di casa, che devono vincere per aumentare le distanze dal secondo posto, stanno attraversando un momento fisico sfavillante ma in settimana hanno avuto problemi: riusciranno a superare anche questo ostacolo e a regalare l’ennesima gioia ai propri tifosi?