Ti sarà inviata una password tramite email.

Gli innumerevoli successi conseguiti lo scorso anno, nella stagione 2018/19, specie negli ultimi Campionati Italiani a Riccione, hanno portato un nuovo riconoscimento di assoluto prestigio in casa Circolo Schermistico Forlivese. La società biancorossa, infatti, per il secondo anno di fila, si è aggiudicata il Gran Premio Giovanissimi nella spada. In parole povere, il CSF è la prima società italiana, nella specialità, per quanto riguarda i giovani atleti Under 14. Un riconoscimento che certifica una volta di più, se mai ve ne fosse bisogno, del livello estremamente elevato della scherma forlivese.

In pedana, nel frattempo, nessun rappresentante del Circolo Schermistico è riuscito a strappare il pass per la finale del Campionato Italiano assoluto (si svolgerà in giugno a Napoli, 48 i finalisti per ciascun arma) nella prima prova nazionale di qualificazione tenutasi a Bastia Umbra. Otto i ragazzi del CSF presentatisi alla competizione – Alice Franchini (migliore forlivese in gara), Francesca Spazzoli, Nicolò Cappelletti, Oleg Mischenko, Alessandro Palazzi, Dario Remondini (solo 17º), Rodolfo Spazzoli, Tommaso Vasumi – tra più di 1.500 partecipanti, ma i vari piazzamenti conseguiti non consentono ancora, purtroppo, la partecipazione alla finale. Solo i primi 16 di ogni arma, infatti, strappavano l’accesso diretto. Vi saranno ad ogni modo ancora altri due ‘tentativi’ a disposizione: sono infatti tre, nel complesso, le prove di qualificazione in programma.