Ti sarà inviata una password tramite email.

Dal dischetto Babbi e Merlonghi fissano il risultato a favore del Forlì, rendendo vano il penalty di Raffini, che aveva momentaneamente pareggiato.

Un derby a due facce: primo tempo controllato e ripresa emozionante, con continui colpi di scena ed errori marchiani da ambo le parti.
Ad uscirne vincitori sono alla fine i Galletti, che capitalizzano i 2 rigori, sbagliano altre 2 occasioni clamorose, rischiano il 2-2, ma ottengono una vittoria fondamentale per il proprio futuro.
L’Imolese fa il suo, dimostra ampiamente il suo valore, soprattutto in avanti, pareggia ad inizio ripresa, spaventando poi non poco gli avversari nel finale, uscendo infine comunque fra gli applausi dei suoi tifosi al seguito.

La partita:Avvio veemente dei biancorossi, che spingono subito sull’acceleratore e nonostante le assenze del capitano e regista Gaiola (per squalifica) e di bomber Merlonghi (inizialmente precauzionalmente in panchina), mettono subito alla prova la difesa ospite. L’Imolese tenta una reazione, ma al 10’ il Forlì passa.
Verticalizzazione perfetta di Drudi a pescare Bonandi, lanciato solissimo in contropiede. Il fantasista giunto al limite mette al centro una palla precisa, che taglia la sbilanciata difesa rossoblu. Greselin raccoglie e mentre sta per concludere viene affossato a 5 metri dalla porta.
Rigore e giallo per il difensore.
Dal dischetto Babbi è glaciale, spiazza il portiere e segna l’1-0, con palla ad insaccarsi vicino al palo destro. 1-0!
Gli ospiti tentano di rispondere con un tiro dal limite ribattuto, ma è sugli sviluppi di una punizione laterale che vanno vicini al pari. Sul cross Pezzolato è incerto nell’uscita, sbagliando il tempo e sguarnendo la porta, con Raffini che si svetta più di tutti, ma mette incredibilmente alto, col suo colpo di testa che non inquadra lo specchio della porta vuota. Errore grave (non sarà l’unico) e grande chance gettata.
Per il resto della frazione non succede più nulla di rilevante, se non altre due ammonizioni ai danni dei rossoblu, che non riescono comunque a creare granché.
Il Forlì si limita a controllare, per poi ripartire velocemente, ma fallendo sul nascere alcuni interessanti contropiede.
Dopo 2’ di recupero termina il primo tempo sul minimo vantaggio forlivese.

Inizio ripresa senza cambi e gara che prosegue sulla stessa falsariga dei primi 45’. Al 5’ però Tafa sbaglia clamorosamente il rinvio e si fa scippare da Capozzi, che s’invola verso Pezzolato e sull’uscita portiere, che cerca di chiudergli lo specchio della porta, si allarga. Pezzolato cerca di ostacolarlo regolarmente, ma sul suo tentativo d’intervento l’attaccante gli frana addosso. Per l’arbitro è nuovamente rigore, oltre al cartellino giallo per il portiere.
Dagli 11 metri Raffini spiazza a sua volta Pezzolato e sigla l’1-1 (51’).
Il Forlì accusa il colpo ed Antonioli corre ai ripari, inserendo Merlonghi per un Bonandi non al meglio.
I Galletti si rianimano, si riportano in avanti ed al 64’ ancora Greselin si guadagna il secondo penalty di giornata. L’attaccante cerca un dribbling in area, per liberarsi al tiro, trovando invece la gamba galeotta di un difensore, che lo atterra. L’arbitro, ben piazzato, non ha dubbi ed indica il dischetto. Sulla palla va Merlonghi, che trasforma centralmente e riporta in vantaggio i biancorossi.
64’: 2-1 per i padroni di casa.
L’Imolese si sbilancia in avanti per trovare il pareggio, con Mr. D’Amore che inserisce forze fresche.
Il Forlì ha però praterie per correre in contropiede e così, al termine di un’azione in transizione, Lolli pesca Pecci sul taglio centrale e lo serve a tu per tu col portiere. Il centrocampista controlla, ma alza troppo la mira, fallendo incredibilmente la rete della sicurezza.
Anche Antonioli opera cambi, mettendo il veloce Rosso per Babbi (stremato).
Gli ospiti guadagnano solo corner senza esito ed anzi rischiano grosso quando Pezzolato innesca il contropiede del neo entrato, con un rilancio immediato. L’attaccante sfrutta un imperdonabile liscio dell’ultimo difensore rossoblu e si trova davanti a Laukzemis, che gli esce incontro, con Greselin al suo fianco, che potrebbe colpire a porta vuota. Rosso però decide di concludere, malamente, sul portiere, che respinge sventando la clamorosa occasione. Imolese graziata per la seconda volta ed ancora in partita.
Gol mancato e gol subito? Quasi….
La difesa forlivese è sbilanciata sulla ripartenza avversaria: palla a Diaby, trovato solo in area, che svirgola il tiro, con la palla che s’impenna e colpisce la traversa. Sul rimbalzo ancora Raffini ha sul destro il 2-2, più invitante del rigore precedente, con Pezzolato fuori causa e la porta vuota spalancata a non più di 5 metri. Invece di controllare ed appoggiare in rete il centravanti imolese tenta la volée e manda alto! Imperdonabile!
L’errore stavolta costa carissimo agli ospiti, che non riescono più ad impensierire Pezzolato. Scampato il pericolo i biancorossi si ricompattano e resistono agli attacchi avversari, con l’Imolese che usufruisce di alcune punizioni dal limite mal sfruttate.
L’ultimo brivido lo da Drudi, che s’infortuna e costringe Antonioli ad inserire A. Ballardini e schierare Masini da centrale, con l’ingresso di Crociati per Visani, colto dai crampi.
Dopo quasi 7’ di recupero arriva così il triplice fischio finale dell’arbitro, a sancire il successo forlivese, che rilancia i Galletti in classifica, complici i risultati favorevoli dagli altri campi.
Forlì che pare uscire dalla mini crisi di fine gennaio e si prepara a giocarsi le sue carte nella lunga volata primaverile.

**************************************

Forlì-Imolese 2-1 (1-0)
Marcatori: 10’ rig. Babbi (F), 51’ rig. Raffini (I), 64’ rig. Merlonghi (F).

Il tabellino

Forlì (4-3-3): Pezzolato; Masini, Drudi (82’ A. Ballardini), Tafa, Visani (95’ Crociati); Pecci, Lolli Prestianni; Bonandi (Cap.)(56’ Merlonghi), Babbi (69’ Rosso), Greselin.
A disposizione: Zamagni, Barbatosta, Mosole, Valentini, Banfi.
All. M. Antonioli.

Imolese (4-3-3): Laukzemis; Daffe, Ciucci, Dall’Osso, Garavini; Mattiolo (74’ Rizzi), Brandi (77’ Camara), Gulinatti (Cap.); Vlahoviç (70’ Manes), Raffini, Capozzi (56’ Diaby).
A disposizione: Adorni, Manzoni, Georgiev, Antognoni, Gospodinov.
All. D’Amore.

Arbitro: Sig. Omar Abou El Ella di Milano.
Assistenti: Sig. Nicoló Pasquini di Genova; Sig. Luigi Ferraro di Frattamaggiore.

Ammoniti: Pezzolato e Tafa (F); Mattiolo, Gulinatti e Capozzi (I).
Corner: 5-4 a favore del Forlì.
Recupero: 2’ e 5’(+2’).