Ti sarà inviata una password tramite email.

I ragazzi di coach Martino cedono il passo ai padroni di casa che si impongono 85 a 68 e accedono meritatamente alla finale promozione dopo una gara che li ha visti sempre in testa fatta eccezione per pochi secondi che, superata la metà della prima frazione, hanno visto Forlì comandare, anche se in vantaggio solo di una lunghezza sul 10 a 11.

1° Tempo: Martino manda sul terreno di gioco per la palla due Zampini, Valentini, Pascolo, Johnson e Pollone. La gara è contratta e la tensione si taglia col coltello; i padroni di casa comandano agevolmente le operazioni anche se sono costretti a fare a meno di Reyes, sostituito da Menalo, e si portano in vantaggio di 4 lunghezze sul 10 a 6. L’Unieuro però riesce a rimanere in partita e guidata da Johnson e Zampini si riavvicina trovando poco dopo il vantaggio grazie ad una tripla del capitano che fissa il punteggio sul 10 a 11 per gli ospiti. I padroni di casa però si riportano subito al comando delle operazioni grazie a Candussi e soprattutto agli 11 punti nella prima frazione mandati a referto da Brooks. Al 10’ la squadra di Christian può vantare un vantaggio di 8 punti, 19 a 11. Al rientro dal primo mini intervallo il canovaccio della gara non muta e le due squadre si scambiano reciproche frivolezze senza che però gli ospiti riescano a scalfire la solidità dei padroni di casa che mantengono agevolmente il controllo della gara e chiudono il primo tempo confermando il distacco maturato nei primi 10’. A salvarsi e a tenere in linea di galleggiamento i romagnoli sono i soliti Cinciarini e Zampini, 8 punti a testa nel quarto, autori  rispettivamente di 11 e 12 punti con Johnson che invece sparisce dalla partita. Alla pausa lunga le due squadre fissano il punteggio sul 34  a 42. 

2° Tempo: Il terzo parziale si apre con le compagini che rispondono colpo su colpo ai rispettivi tentativi degli avversari, da una parte di allargare il gap fra le squadre, dall’altra di riavvicinarsi per riaprire la gara. Questo almeno fino a quando Ruzzier e Menalo, a suon di conclusioni dall’arco, non mandano gli uomini di Christian sul + 18, 63 a 45. l’Unieuro ha un sussulto di orgoglio e grazie ad una tripla di Radonjic e ai soliti Zampini e Cinciarini tenta di  spaventare nuovamente i padroni di casa chiudendo la terza frazione a -11, 64 a 53. Il quarto conclusivo vede i romagnoli sprecare occasioni per riavvicinarsi ulteriormente e Trieste scappare nuovamente oltre la doppia cifra di vantaggio. Sono ancora il capitano  e Zampini a trascinare sino a – 8 i propri compagni quando ancora sul cronometro della partita rimangono alcuni minuti da giocare. E’però  Ariel Filloy a colpi di classe e di fioretto a scrivere la parola fine sulla serie e sulla stagione dei romagnoli segnando 8 punti in serie che chiudono la gara e certificano la vittoria triestina. Negli ultimi minuti c’è gloria anche per Deangeli che è imbeccato da Ruzzier,  trova 4 punti e scalda i cuori dei suoi tifosi con un tuffo su una palla vagante.

Pallacanestro Trieste: Brooks 18, Filloy 14, Candussi 15, Ruzzier 13, Vildera 4, Bossi 4, Deangeli 4, Ferrero 3,  Menalo 10.
Unieuro Forlì: Valentini 2, Pollone 3, Johnson 10, Magro 4, Zampini 18, Cinciarini 23, Pascolo 2, Radonjic 6, Tassone 0.