Ti sarà inviata una password tramite email.

Questa mattina, presso la sala stampa dell’Unieuro Arena, si è tenuta la presentazione ufficiale del nuovo acquisto della Pallacanestro Forlì 2.015, il pivot Daniele Magro, che ha firmato un contratto per questa stagione e la prossima e da questa settimana si è messo a disposizione di coach Antimo Martino. “Sono molto contento di essere qui in questa società che sta dimostrando grande ambizione e che ho trovato molto professionale. Ho conosciuto lo staff e penso di essere una persona in grado di adattarsi bene alle richieste che mi sono state fatte e soprattutto ho conosciuto giocatori che mi hanno accolto a braccia aperte e mi ha fatto molto piacere perché può sembrare una cosa scontata ma, credetemi, non lo è affatto. Tutto questo mi fa ben sperare per quanto riguarda il mio adattamento e sono davvero molto curioso di vedere come sarà giocare per questa maglia dentro questo palazzetto che da avversario mi ha fatto una grande impressione” – queste le prime parole ufficiali alla stampa del centro di 208 cm che a partire dalla sfida di domani sera a Vigevano difenderà il pitturato biancorosso. Particolarmente felice anche il Presidente Nicosanti che ha voluto rimarcare i meriti di Pasquali e Martino per essere arrivati a chiudere un’operazione non facile e che consente a Forlì di allungare le rotazioni e di concedere a Giacomo Zilli, ancora una volta ringraziato per la dedizione alla causa nonostante i problemi fisici, di recuperare con un po’ più di calma e serenità. “Sono felice di come ha parlato dei suoi compagni e di come è stato accolto e ci auguriamo che insieme si possa, adesso che arrivano i playoff, fare il percorso più lungo possibile” – conclude così il suo intervento Giancarlo Nicosanti. “La carriera parla per lui e quindi inutile dilungarsi troppo è un giocatore che porta esperienza, capacità di riempire l’area e capacità di saper vincere i campionati, esattamente quello che cercavamo e serviva a Forlì” – esordisce un Pasquali visibilmente soddisfatto dell’innesto nel roster di Martino che: “si è reso necessario non appena sono apparsi i problemi fisici di Zilli” – prosegue – non senza evidenziare che Magro fosse esattamente il profilo più adatto, nonostante ci fossero altri nomi in ballo, per le caratteristiche che coach e società andavano cercando. “Un giocatore che fu preso dalla Benetton per fare da sparring partner a Gino Cucccarolo, pivot di 220 cm, poi sembra che la carriera si sia sbilanciata e sia andata in favore del nostro neo acquisto. Ragazzo serio, che ci ha dato dentro, che ha cominciato a crederci e oggi le soddisfazioni sono arrivate, ma la speranza è che non siano ancora finite” – conclude Pasquali – prima di lasciare la parola al coach che si è unito alla società nel dare il benvenuto in via ufficiale al nuovo giocatore biancorosso che ha scelto la maglia n. 15 e volendo ringraziare la Pallacanestro Forlì 2.015 per lo sforzo fatto per rendere la squadra il più competitiva possibile. “E’ il profilo che cercavamo perché con così pochi mesi davanti da affrontare, che sono poi quelli più intensi e decisivi, serviva un giocatore esattamente con le sue caratteristiche che portasse esperienza, conoscenza di questo campionato e conoscesse le dinamiche di uno spogliatoio” – prosegue Martino – e questo renderà indubbiamente Forlì più profonda e completa oltre a consentire una miglior gestione delle varie situazioni di acciacchi a cui si potrebbe andare incontro. “Ora siamo più sereni, nel senso che avendo una soluzione in più potremo gestire meglio Zilli, a cui va sempre detto grazie, nella sua fase di recupero” – ha continuato il coach – che ha poi proseguito sottolineando le difficoltà a cui giocatore e squadra sono andati incontro per queste limitazioni. Daniele Magro, incalzato dalle domande, ha poi sottolineato come per lui questa sia una situazione sostanzialmente nuova perché non abituato a subentrare in una nuova realtà in corsa. Accadde in una circostanza quando arrivò all’Eurobasket Roma e proprio contro Forlì ebbe la meglio nei playoff. “Dal punto di vista tecnico e tattico non è un problema arrivare in un’altra realtà in corsa, avrò modo di confrontarmi costantemente col coach su ciò che dovrò fare, mentre con i compagni servirà solo il tempo per conoscersi meglio perché da avversario studi certe situazioni che poi da compagno di squadra sviluppi con la conoscenza e la collaborazione”. Il centro ex Juvi Cremona ha poi voluto ringraziare la sua precedente realtà in segno di massimo rispetto evidenziando che, nonostante la trattativa non fosse chiusa e quindi non fosse ancora un giocatore di Forlì, la sua ultima apparizione ha avuto sensazioni ed emozioni particolari, ma precisa: “Siamo professionisti e sappiamo che sono situazioni che si possono verificare, l’importante è aver dato sempre tutto con la massima professionalità perché ho massimo rispetto della pallacanestro, della mia ex società, degli ex compagni ed anche dei miei ex tifosi” – poi continua con gli elogi a Forlì che ha vinto quella partita meritatamente e si ribadisce curioso di vivere l’atmosfera dell’Unieuro Arena che, presumibilmente, da qui in avanti sarà anche più piena infuocata. “Porto tanta esperienza, centimetri e voglia di fare legna, ma anche tanta voglia di ascoltare i compagni perché sono sempre aperto a qualsiasi consiglio” – conclude così il suo intervento Daniele Magro – prima delle foto di rito.

A questo punto coach Antimo Martino presenta la sfida di domani sera al Pala Elachem contro una Vigevano uscita malconcia dalla sfida di domenica a Trieste, ma capace tra le mura amiche di ottenere prestazioni importanti ed anche risultati interessanti come la vittoria contro Torino o le ottime prestazioni contro Fortitudo e Trapani, ma “Noi” – sottolinea il coach – “dobbiamo giocare una partita con pazienza cercando di pareggiare la loro energia, perché sono una squadra capace di break importanti. Ho avuto modo di analizzare alcune loro prestazioni contro squadre di alta classifica e quindi dovremo fare massima attenzione e fare risultato per difendere la prima posizione in campionato in vista degli imminenti playoff”. E’ indiscutibile che la società, come anticipato quest’estate dal Presidente Nicosanti, abbia mantenuto la promessa e alzato l’asticella dimostrando a tutta la piazza la vera ambizione di tornare nella massima serie a coronamento di un lavoro straordinario sviluppato in questi anni e nonostante le possibili distrazioni, anche con la curiosità di vedere all’opera Magro già da domani sera, Martino alza l’attenzione: “Magro per caratteristiche e per come lo abbiamo immaginato non stravolgerà il nostro modo di giocare anche se ha un corpo con caratteristiche diverse nonostante giochi nel ruolo di Zilli. Sicuramente ci porta centimetri e volume nel pitturato, sia in difesa che in attacco, ma non dovremo commettere l’errore di aspettarci chissà cosa, perché nella mia testa il ragazzo dovrà semplicemente rendere ancora più solido un gruppo già solido e consolidato di suo”. Martino evidenzia poi l’importanza della sana competizione ai fini delle sue scelte e non si vede preoccupato per l’abbondanza una volta recuperato Zilli che domani osserverà certamente un turno di riposo. In chiusura le condizioni di Allen che avverte un piccolo fastidio dietro al ginocchio che – sottolinea il coach – “E’ una conseguenza dell’infortunio che ebbe alla caviglia, lo stiamo gestendo, ma lui è un altro professionista eccezionale che si sa mettere a disposizione e quando non è in campo porta energie positive anche dalla panchina sostenendo e consigliando i compagni”. Il giocatore sarà gestito con l’obiettivo di riportarlo al top della condizione nel giro di una decina di giorni, ma è assolutamente a disposizione.