Ti sarà inviata una password tramite email.

Sono ripartite a pieno regime le attività di Rari Nantes Romagna, società sportiva che comprende
le tre discipline del nuoto (anche paralimpico), della pallanuoto e del nuoto sincronizzato e che
conta ormai circa 350 atleti tesserati e 30 allenatori professionisti; la società è attiva nei territori di
Forlì, Savignano, Cesenatico e Forlimpopoli (qui la piscina supporta l’attività agonistica, curando
l’avviamento e la formazione dei più piccoli).
Per il nuoto tutto è cominciato già nella settimana dal 5 al 10 settembre con un collegiale, tenutosi
presso la piscina dell’Around Adventures Park di Fratta Terme: una full-immersion di allenamenti
per riprendere con slancio questo nuovo anno agonistico 2022-23. Il Direttore Tecnico Ivan Ricci,
insieme agli allenatori, hanno impostato un buon lavoro atletico e tecnico di ripartenza, agevolato
dalla seria partecipazione e collaborazione dei giovani atleti e dalle ottime condizioni dell’impianto
della location. Nella serata conclusiva sono intervenuti anche il direttore sportivo Marco Ricci e il
presidente della società Marco Bandini, che hanno esposto la già definita programmazione per
quest’anno e hanno manifestato orgoglio per i brillanti risultati raggiunti nell’anno appena
trascorso: nonostante rimanga prioritario, per la società, il divertimento dei ragazzi, è stato
rilevato come si sia alzato di molto il livello atletico. Infatti, per quanto riguarda il nuoto
agonistico, gli atleti delle categorie esordienti hanno partecipato a tre fasi regionali di qualifica con
le relative finali, mentre gli atleti di categoria hanno partecipato a due fasi (una primaverile ed una
estiva) di qualifica regionali, con le relative finali, dove da qui quattro ragazzi si sono distinti con la
partecipazione ai campionati italiani di categoria, sia invernali che estivi.
La società è stata poi protagonista ai campionati Italiani Libertas, AICS e UISP, eventi
particolarmente sentiti per la partecipazione congiunta di tutta la squadra, dai più piccoli ai più
grandi.
Rari Nantes ha inoltre collaborato alla conduzione del 1° trofeo “FP-Trasmissioni”, del 5-6 gennaio,
patrocinato dal CSI-Forlì, manifestazione extra-federale che ha l’opportunità di diventare una
tappa fissa nel calendario agonistico nazionale.
Ancora la società si è resa parte organizzativa di numerosi eventi, sempre patrocinati da enti di
promozione sportiva: una tappa dal campionato regionale AICS, il “Trofeo città di Forlì”, il “Trofeo
del 1° maggio”, (valevole per il campionato regionale Uisp-Esordienti), una prova del campionato
regionale “Libertas” (svolto presso l’impianto di Cesenatico) e la finale del medesimo circuito
regionale “Libertas” (presso l’impianto di Forlimpopoli).
Un’importante novità di quest’anno è stata la partecipazione di alcuni atleti al campionato di
nuoto di fondo e ad alcune significative gare in acque libere, l’ultima delle quali, il “2° Mile Classic
di Cervia” (un miglio nautico, 1852 m in mare) disputata lo scorso 4 settembre, presso il Fantini
Club (splendida struttura all’avanguardia per accogliere eventi sportivi di tale portata), che ha visto
la partecipazione di Dario Verani, campione del mondo della 25 km in acque libere: anche qui la
società ha avuto un ruolo di primo piano nell’organizzazione dell’evento.
Per il futuro prossimo, Rari Nantes ha messo in programma due manifestazioni, su cui il comitato
organizzatore sta già lavorando: il “1° Trofeo Motion-Aics” (a Forlì, il 19-20 novembre ‘22) e il “2°
Trofeo FP-Trasmissioni-CSI” (a Forlì, il 5-6 gennaio ‘23).
Non manca la sezione Master della società, che ha condotto una buona stagione sportiva e che si è
conclusa con la magnifica ed emozionante esperienza dei campionati europei, disputati a Roma
dal 24 agosto al 4 settembre: Deborah Targhini (per la categoria M 25-29) e Paola Meloni (per la
categoria M 50-54) si sono distinte con ottimi risultati.
E’ già iniziata anche la preparazione atletica degli atleti della pallanuoto, che sono rientrati in
acqua lunedì 19 settembre dopo un anno ricco di emozioni, infatti la prima squadra, allenata da
Luca Gennari, ha vinto il campionato di promozione (serie D), aggiudicandosi la promozione in
serie C; c’è quindi grande entusiasmo per il risultato raggiunto, ma anche consapevolezza che la
nuova stagione agonistica non sarà facile. Anche la squadra Master si è distinta nel suo campionato regionale UISP, aggiudicandosi il secondo posto. Grande fermento poi c’è stato in
tutto il settore giovanile, dove la società è riuscita a gestire ben 6 formazioni: Acqua-goal
(avviamento alla pallanuoto), Under 13, Under 15, Under 17, Under 18 e Under 21; questo
rappresenta un bacino importante per lo sviluppo di questo affascinante sport, che non ha
precedenti nel territorio di Forlì; il tutto si è sviluppato grazie alla passione del presidente Bandini,
che ha sempre creduto in questo progetto.
Sempre grazie al presidente Bandini e al direttore sportivo del nuoto, Marco Ricci, da quest’anno
Rari Nantes si è aperta al FINP, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, dove, per ora, l’unico
atleta Marco Lijoi, ipovedente, ha conquistato podi ragguardevoli, anche a livello internazionale.
Anche il nuoto sincronizzato è già ripartito con un collegiale di tre giorni (8-9-10 settembre),
vissuto nella piscina di Forlì, insieme ad altre due società di nuoto sincronizzato, l’H2O e il Sincroup
Imola. Quest’anno le atlete del sincro saranno guidate soltanto dall’allenatrice José De Bruijn, con
l’aiuto di alcune valide ragazze. Qui le atlete sono suddivise in agoniste e propaganda e l’anno
scorso hanno disputato gare da metà marzo fino a fine luglio, suddivise in campionati regionali ed
italiani. Diverse sono state le vittorie, sia delle propaganda, che delle giovanissime agoniste, che,
non senza emozione, hanno gareggiato per la prima volta ai nazionali di Ostia e Busto Arsizio.
Domenica 18 settembre infine, sia le ragazze del sincro, che i giovani della pallanuoto, hanno
offerto la propria disponibilità ad esibirsi e a fare gare dimostrative al “Cesena in Wellness”,
manifestazione annuale che intende promuovere lo sport come elemento fondamentale per il
buon essere. Rari Nantes Romagna volentieri ha collaborato a questo evento, perché, sin dagli inizi
della sua attività, considera il wellness un suo leit motiv, insieme all’importanza della relazione
umana tra pari e alla capacità dello sport di allenare alla vita.
La società punta dunque ad offrire ai propri atleti un ambiente nel quale potersi affermare come
persone e sportivi ed è divenuta ormai una risorsa irrinunciabile per il territorio, per promuovere
lo sport e la crescita dei giovani.