Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Acqua S. Bernardo Cantù si impone per 67 a 77 sulle tavole dell’Unieuro Arena conquistando così matematicamente la seconda testa di serie nel tabellone Oro.

1° Tempo: La gara, che vede i padroni di casa costretti a fare a meno di Johnson, pare fin da subito equilibrata; gli ospiti, con maggiori motivazioni rispetto ai biancorossi, sembrano sintonizzati sulle frequenze giuste e con Baldi Rossi e Bucarelli mettono subito in chiaro quali siano le loro intenzioni. I padroni di casa rispondono grazie ad una maggior distribuzione dei punteggi personali; l’equilibrio è sovrano in campo e così il primo quarto si chiude sul 17 a 19. Al rientro dalla sospensione i bianco azzurri tentano il primo allungo. Sono sempre Baldi Rossi e Bucarelli, ai quali si aggiunge anche Nikolic, a guidare gli ospiti. Forlì tenta di rispondere trascinata dal capitano e da Pollone con Zampini e Valentini a ruota ma questo non può bastare a contrastare la fisicità dei brianzoli.

2° Tempo: Al rientro dalla pausa lunga il punteggio non si schioda dal 32 a 38 per i primi minuti del terzo parziale, per poi avere un sussulto quando il livello del gioco delle due squadre si alza. l’Unieuro riesce ad imbastire qualche trama di gioco in più rispetto ai primi 20’ anche se il contributo dei lunghi biancorossi latita e l’assenza di Johnson è tangibile. Pascolo e Magro non incidono sulla partita come ci si aspetterebbe da loro e Zilli è in panchina ma solo per onor di firma. Il gioco di squadra porta comunque i propri frutti e Zampini e Valentini riavvicinano i biancorossi nel punteggio. I brianzoli riescono comunque a rimanere avanti grazie a 6 punti griffati da Hickey: Il tabellone alla terza sirena recita 50 a 54. La frazione conclusiva prende avvio sul filo dell’equilibrio e, nei primi minuti, l’Unieuro non pare in grado di avvicinarsi ulteriormente, l’Acqua S. Bernardo allunga e si riporta in vantaggio di 8 punti. Da qui in poi la gara sembra poter cambiare padrone : Zampini, Cinciarini, Pascolo e tre liberi di Tassone la impattano a quota 59 quando mancano poco più di 5’ da giocare. L’Unieuro però non completa l’opera e gli ospiti allungano definitivamente le mani sulla gara e sul secondo posto nel girone verde: protagonisti del break decisivo sono i due statunitensi di coach Cagnardi che insieme a Nikolic scrivono la parola fine sulla contesa. A farlo in prima persona è Solomon Young: la sua tripla con Forlì a -6 trova il fondo della retina e chiude la partita che termina col punteggio finale di 67 a 77 .

Unieuro Forlì: Federico Zampini 15 (5/7, 1/2), Kadeem Allen 9 (3/10, 1/4), Daniele Cinciarini 9 (4/6, 0/1), Luca Pollone 8 (2/3, 1/3), Fabio Valentini 7 (1/2, 1/4), Davide Pascolo 7 (3/7, 0/0), Todor Radonjic 5 (1/1, 1/4), Daniele Magro 4 (2/4, 0/0), Maurizio Tassone 3 (0/0, 0/1).

Acqua S.Bernardo Cantù: Stefan Nikolic 19 (4/4, 3/3), Filippo Baldi rossi 14 (3/7, 1/3), Anthony Hickey 13 (3/9, 2/6), Solomon Young 12 (3/3, 2/4), Lorenzo Bucarelli 11 (2/6, 2/8), Nicola Berdini 5 (0/0, 1/1), Riccardo Moraschini 3 (0/1, 0/6).