A password will be e-mailed to you.

Dopo lo storico e memorabile ‘salto’ in Eccellenza messo in bacheca nelle scorse settimane, la favola della cenerentola Ronco Edelweiss potrebbe già essere messa a serio rischio. Negli scorsi giorni, infatti, il Presidente della compagine forlivese, Massimo Grisolini, ha confermato una notizia che aleggiava già da qualche settimana, ammettendo la volontà di lasciare la società per accasarsi in un’altra realtà (pare al Diegaro, nell’inedito ruolo di Direttore Sportivo). Questo, a detta di Grisolini, per la volontà di non voler programmare alcun campionato ‘al ribasso’, a livello di budget e di allestimento della rosa.

Abbiamo così intervistato, a tal proposito, uno degli artefici della grande annata dei biancoazzurri, il DS Marco Ricci, che a sorpresa dichiara: “Ancora non so cosa farò la prossima stagione. Grisolini mi ha chiesto di seguirlo al Diegaro, e ho ricevuto altre due offerte interessanti. In questo momento sono molto confuso, come se mi fosse cascato un macigno sulla testa”.

Dopo un’annata molto positiva, con un campionato praticamente dominato e la naturale promozione, ora la seconda squadra di Forlì rischia di scomparire o di restare confinata nelle categorie minori: “Non so cosa succederà – prosegue ancora Ricci – I dirigenti stanno vedendo cosa fare. Potrebbe essere Eccellenza, Prima Categoria, ancora non si sa. Alcuni giocatori, però, potrebbero lasciare e andare con l’ormai ex Presidente”.

Nonostante la situazione attualmente complicata, ad ogni modo, resta l’enorme soddisfazione per la stagione appena conclusa: “È stata una delle più belle stagioni che ho vissuto calcisticamente. Un gruppo fantastico che nasce una volta ogni 50 anni. Mi dispiace che adesso sia tutto distrutto, ma si va avanti”. Tra le varie ipotesi paventate dagli addetti ai lavori torna in auge l’ipotesi di una fusione con un’altra società della zona, rafforzata, appunto, dal forfait del patron Grisolini.