Ti sarà inviata una password tramite email.

Il comitato regionale dell’Emilia-Romagna si allinea alle decisioni prese a livello nazionale da Lega Nazionale Dilettanti e, ‘sconfessando’ quanto comunicato poche ore prima, fa un passo indietro e ferma tutti i campionati a livello regionale. Dall’Eccellenza in giù, passando per le categorie giovanili e le gare di Coppa già programmate in queste settimane, dunque, il ‘nostro’ calcio si ferma di fatto fino a data da destinarsi.

La ragione di tutto ciò? I controlli sui tesserati che ogni società è tenuta ad effettuare da oggi fino al 3 aprile prossimo. Il decreto governativo, secondo quanto sostiene la Lnd regionale, mancherebbe di “chiarezza” proprio in riferimento a tali controlli e si resta così in attesa di ulteriori delucidazioni.

Riportiamo integralmente il comunicato diramato nelle scorse ore dal comitato.

“In attesa di chiarimenti circa la corretta applicazione dell’articolo (…) che stabilisce controlli tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori, idonei a contenere il rischio di diffusione del virus Covid-19, che le Società ed Associazioni sportive sono tenute ad effettuare, a mezzo del proprio personale medico, nello svolgimento di eventi e competizioni, nonché nelle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, si comunica la sospensione, da oggi, di tutti i Campionati, le gare di Coppa, i Tornei e le altre competizioni calcistiche di ogni ordine e categoria sino a data da destinarsi”.