Ti sarà inviata una password tramite email.

“Servirà molta concentrazione ed il miglior Forlì per portare a casa il risultato! Sono forti e vanno rispettati, ma senza paura.”
È questo il pensiero dell’allenatore forlivese alla vigilia dell’ostico impegno casalingo di domani.
È l’11ª giornata nel campionato di Serie D Gir. D ed ecco che al “Morgagni” arriva una delle “bestie nere” dei Galletti: il Corticella, autentica ammazza grandi del torneo.
Domenica 12 novembre, con fischio d’inizio alle h.14:30, i biancorossi saranno attesi da un duro ed esaustivo banco di prova, che ne testerà forza ed ambizioni. Già anno scorso infatti la sconfitta casalinga contro i bolognesi tarpò le ali alla formazione di Mr. Graffiedi, allora capolista insieme alla Giana Erminio.
Uno snodo cruciale del torneo dunque, che molto potrebbe dire sul proseguimento del cammino del Forlì.

Antonioli
“Il Corticella è una squadra di tutto rispetto, che anno scorso ha vinto playoff. Complimenti all’allenatore che organizza e mette bene in campo la sua squadra. Attacca con molti elementi, concedendo qualcosa dietro. Una squadra comunque votata all’attacco le cui partite sono spesso spettacolari. Un avversario da prendere con le molle, ci vorrà il miglior Forlì per portare a casa il risultato. Credo che sarà una partita giocata a viso aperto, dove il Corticella cercherà d’imporre il proprio gioco. Noi dovremo essere bravi a limitarli e colpirli quando ci concederanno qualcosa.”

L’infortunio di Rossi la condizionerà?
“Sicuramente ci sarà da rivedere il discorso under. Detto questo possiamo giocare sia col tridente, che con le due punte centrali col trequartista oppure solo le due punte. Abbiamo provato diverse soluzioni e siamo pronti. Il rammarico c’è per alcune partite precedenti dove avremmo meritato qualcosa di più. Assenti Rossi, Signore e Bonandi, che sta recuperando e per noi è un giocatore importante. Drudi? Credo che lo utilizzerò anche per farlo entrare in clima partita. Domenica scorsa avrei voluto impiegarlo, ma le condizioni del campo erano pessime per le sue caratteristiche, quindi ho preferito rinunciarvi. Domani invece potrebbe essere l’occasione giusta.”