Ti sarà inviata una password tramite email.

Poche idee in attacco e confusione in difesa, un disastro la prestazione forlivese a Verona. Non bastano le azioni individuali ad evitare la  condanna di  Forlì alla seconda sconfitta stagionale conseguenza anche delle scarse percentuali al tiro dalla lunga distanza . Per Verona invece sembra tutto facile, e la zona forlivese che in determinati frangenti ha portato ad alcune recuperi è stata poi neutralizzata e punita dai tiri dall’arco (52% da 3)

Forlì parte malissimo subendo  un parziale di 9-0, con Verona che nei minuti successivi continua a mantenere il vantaggio di 8 o 9 punti. I biancorossi provano a riavvicinarsi con alcune palle recuperate ma non ci riescono mai, finché il vantaggio del Veneto non arriva ad un massimo di +12. Devoe comanda il primo quarto soprattutto nella metà campo offensiva con bei canestri  e in difesa con rimbalzi importanti. 

Anche il secondo periodo inizia male per i biancorossi, con una tripla di Massone che porta Verona sul +13. Poi per i primi minuti tanti errori da entrambe le parti, fino al tecnico fischiato a Martino per proteste su un fallo subito da Stefanelli che muove il punteggio per Verona. In seguito i biancorossi, sul -12, aprono l’unico vero tentativo di rimonta della partita: da una tripla di Pollone (grazie anche ad una portentosa difesa a zona e a qualche palla recuperata), i forlivesi si portano sul -1. Sul finire del quarto, tuttavia, non riescono a rimanere attaccati ai padroni di casa e vengono ricacciati sul -6.

Terzo quarto disastroso per l’Unieuro: una Verona inarrestabile e un Devoe chirurgico fanno affondare gli ospiti sul -21, il massimo svantaggio. Troppi errori da parte di una Forlì che non riesce a tenere il passo, complice una squadra avversaria che tira con percentuali sontuose.

I romagnoli entrano nel quarto quarto in  svantaggio di 14 punti che viene incrementato dai veneti fino anche al +21 concretizzato da una tripla di Stefanelli quando ormai l’Unieuro sembra aver gettato la spugna. Verona vince la partita sul risultato di 96-82.