Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo la sconfitta contro Verona i biancorossi hanno bisogno di reagire, e lo fanno contro l’ultima in classifica, Chiusi, con una prestazione non all’altezza delle aspettative ma che comunque ha garantito i 2 punti per i ragazzi di coach Martino. Da segnalare l’ottima difesa di Allen su quello che doveva essere l’avversario più pericoloso, Tilghman, limitato a soli 8 punti. Il match finisce 71-62, ma i biancorossi ora si dovranno preparare ad un avversario ben più ostico come Udine. 

Prima del match il minuto di silenzio per l’alluvione in Toscana, i tifosi biancorossi hanno voluto esprimere la loro vicinanza con lo striscione “TOSCANA NON MOLLARE”. 

Il match comincia con molti errori e i primi punti arrivano solo dopo 1’ grazie ad un tiro libero di Johnson inaspettatamente protagonista di una serata claudicante dalla  lunetta. Dopo altri 2 tiri liberi che portano in vantaggio Chiusi, l’unica volta in tutto il match, arriva una delle rare triple di Valentini in questa stagione. Grazie ad una buona prestazione di squadra, soprattutto di Zilli e Johnson, l’Unieuro chiude il periodo sul 13 a 21. 

Secondo quarto davvero deprimente, possiamo definirlo uno dei peggiori disputati in questa stagione. Tantissimi, troppi gli errori da una parte e dall’altra (Chiusi addirittura va negli spogliatoi con appena 24 punti e nei primi 5 minuti del quarto ne segna solo 3). Alla fine le squadre con qualche raro canestro arrivano a 11 punti per formazione, ma solo grazie ad alcuni reciproci errori difensivi.

Al rientro dall’intervallo lungo Forlì è sopra di 8 punti, vantaggio che deve a tutti i costi mantenere per evitare rischi inutili nell’ultimo periodo. I biancorossi, in particolare Allen con un gran lavoro su Tilghman, riescono a contenere l’americano avversario con grinta difensiva arrivando alla terza sirena a +11.

Chiusi ci crede ancora, ma, ad inizio ultimo periodo, una tripla di Tassone e qualche scoraggiante attacco toscano costringono coach Bassi al time-out sul -15. Dopo la sospensione Ceron trova 8 punti consecutivi che a 3’ dal termine portano a -7 i suoi, ma ormai è tardi e qualche canestro forlivese dalla lunetta fissa il risultato sul 62-71.