Ti sarà inviata una password tramite email.

La compagine romagnola supera la APU Old Wild West Udine per 61 a 73 continuando così a viaggiare a braccetto con le  Aquile bolognesi in testa al girone rosso e nel contempo staccando il pass per la Final Four di Coppa Italia di Roma.

1° Tempo: Il quintetto di partenza degli ospiti è quello consueto. I padroni di casa però, sospinti da Caroti, autore di 5 punti nei primi minuti del match, approcciano la partita come meglio non si può e costringono i biancorossi ad inseguire. I romagnoli nel primo parziale segneranno solo 9 punti subendone 20, soffrendo oltremodo la precisione dai 6.75 dei padroni di casa. Alla buona prova, almeno inizialmente, dell’ex Cremonese Caroti si aggiunge anche quella di Clark, autore di 6 punti nella prima frazione. Al 10^ il punteggio del match del Pala Carnera è fissato su 20 a 9. L’attacco di Forlì, pur costruendo ottimi tiri, non concretizza, solo Allen con 5 punti pare sintonizzato sulle frequenze giuste. Al rientro dal primo mini intervallo la difesa di Forlì, che passa a zona praticamente sin dall’inizio del secondo parziale , fa inciampare più volte l’attacco bianconero che perde progressivamente smalto. D’altro canto i ragazzi di Martino trovano maggior fluidità in attacco e sospinti dalle triple di Radonjic, 6 punti per lui nella frazione, si avvicinano prepotentemente costringendo Ventemati a chiamare minuto di sospensione, sul 26 a 20. La partita è cambiata ed è ancora Allen, prima, a portare i suoi a contatto e poi ad innescare le conclusioni dei compagni. L’americano chiuderà il primo tempo con 11 punti e molte scorribande nel pitturato che, come detto, porteranno buoni frutti ai suoi. Il punteggio all’intervallo lungo vedrà ancora davanti i padroni di casa, ma di sole tre lunghezze, sul 34 a 31, con gli ospiti che sprecheranno 3 possibilità per mettere il naso avanti nella partita.

2° Tempo: Al rientro dagli spogliatoi Forlì si addormenta e Udine torna a controllare la gara scappando fino al +9 trascinata da Gaspardo, uno dei più continui fra le fila dei bianconeri. I romagnoli però non hanno però alcuna intenzione di alzare bandiera bianca e così, dopo il time- out, la difesa bianco rossa, sempre rigorosamente a zona, riprende a triturare le trame offensive bianco nere fornendo maggiore linfa all’attacco ospite che trova canestri facili in contropiede e maggiore sicurezza: protagonista in questa fase del match è senza ombra di dubbio Pascolo che, insieme ai compagni di reparto e ad uno scatenato Zampini, chiude ogni pertugio dell’area ospite. Così l’Unieuro, prima si avvicina a -1, 46 a 45, poi, grazie alla tripla di Zampini, sorpassa sul finire del quarto. Sono però Johnson e Da Ros a fissare il punteggio del 30^ sul 48 a 50. Nel quarto finale continua il trattato difensivo degli uomini di Martino che per lungo tempo tengono a stecchetto l’attacco di casa. Per quasi 5’ infatti i bianconeri segneranno la miseria di 3 punti dal campo + 1 tiro libero, mentre Cinciarini e soci allungheranno le mani sulla partita in maniera definitiva superando la doppia cifra di vantaggio, 51 a 61, quando sul cronometro della gara restano da disputare 3’ e 30”. Il time-out chiamato precipitosamente dalla panchina bianconera ha effetti minimi sull’esito della gara riportando però i padroni di casa in singola cifra di svantaggio. A chiudere la contesa è il gioco da 4 punti di Allen che scrive la parola fine al match. Forlì vince meritatamente disputando la partita più convincente dell’intera stagione  e si prepara all’atto conclusivo della prima fase in casa contro Trieste.

Unieuro Forlì: Allen 23, Cinciarini 0, Valentini 8, Zampini 9, Tassone 0, Johnson 11, Pascolo 10, Zilli 3, Pollone 3, Radonjic 6.

APU Old Wild West Udine: Clark 13, Alibegovic 3, Caroti 5, Gaspardo 14, Delia 7, Da Ros 6, Monaldi 6, Ikangi 7.

Le pagelle