Ti sarà inviata una password tramite email.

Domenica alle ore 18:00 sulle tavole del Palafiera andrà in scena gara1 della serie di semifinale tra Pallacanestro Trieste ed Unieuro Forlì; lo scontro si preannuncia equilibrato ed incerto, le due squadre, lunghe e complete, si daranno battaglia fino all’ultima goccia di sudore dei propri atleti,  potete esserne certi. La cornice di pubblico che assisterà alle sfide sia in terra Romagnola che in terra Giuliana sarà di primo ordine; sono previsti, ad oggi, più di 4000 spettatori( la prevendita è ancora in corso) per i primi due episodi della serie. Gara 2 è in programma martedì sera alle ore 20:30.

La due squadre si sono affrontate già due volte in stagione ed hanno vinto entrambe lo scontro tra le mura del proprio palazzo con scarti superiori ai 15 punti.
Nella partita disputata in Romagna gli uomini di coach Christian hanno dovuto fare a meno dei servizi di Reyes, recuperato per i play off, e non avevano ancora inserito il giovane lungo Menalo tra le proprie fila.
Domenica sarà sicuramente una partita del tutto diversa rispetto a quella giocata al termine della prima fase anche perché i padroni di casa non potranno schierare Kadeem Allen e Zilli, ma avranno Magro.

Il quintetto iniziale proposto da coach Christian e dal forlivese Francesco Nanni, da quest’anno sulla panchina Triestina, con tutta probabilità sarà il seguente: in regia si accomoderà  Michele Ruzzier, confermatissimo dalla passata stagione.
Nel ruolo di “combo guard” Eli Brooks, oltre 76 minuti in campo nella Summer League di Las Vegas con i Pacers e autentico fromboliere dei padroni di casa.
Tra gli esterni anche il triestino Stefano Bossi, ormai bandiera della squadra, e Ariel Filloy che, dopo la lunga militanza in LBA, si è unito alla causa di Trieste tornando a vestirne la maglia dopo oltre 10 anni.
Altra conferma, per offrire pericolosità sull’arco, Luca Campogrande, alla terza stagione consecutiva nell’impianto di Valmaura.
A occupare lo spot di 3/4 Justin Reyes, dalla Pallacanestro Varese e impegnato in estate con la maglia del Porto Rico nella FIBA World Cup.
L’aggiunta della grande esperienza e leadership di Giancarlo Ferrero, la grinta e lo spirito di sacrificio di Lodovico Deangeli rappresentano due ulteriori armi dello staff tecnico biancorosso.
Il “big man” di coach Christian sarà Francesco Candussi, lungo di alto livello sui parquet della Serie A2 sia con Verona che con la Fortitudo Bologna con Giovanni Vildera pronto a dargli manforte sotto canestro. Il tasso tecnico dei due lunghi è elevatissimo e partita e serie potrebbero essere decise da coloro che primeggeranno nei duelli individuali sotto il ferro.
Uscire con il primo punto dal palazzetto di casa è imperativo per gli uomini di coach Martino che non partono con i favori del pronostico ma nel nostro sport non vi è nulla di scritto prima della palla a due.