A password will be e-mailed to you.

Se mai fossero servite conferme, da parte di Matteo Nannini, la due giorni di Abu Dhabi ne ha decisamente portate con sé. Già, perché sul circuito di Yas Marina, nel Round 2 del campionato Formula 4 degli Emirati Arabi, il pilota forlivese ha fatto man bassa di ottimi risultati, chiudendo il secondo weekend iridato con in saccoccia due vittorie e un 3º posto, più un comunque buon 5º posto. Salendo così, complessivamente, a quota tre vittorie ottenute nelle otto gare corse sinora e mantenendo la vetta della classifica generale. Insomma, c’è di peggio.

Nannini che in Gara 1 nella serata di venerdì, alla prima assoluta in notturna, ha fatto subito la voce grossa, chiudendo davanti a tutti nei 25’ di gara ‘programmati’ e lasciando briciole al diretto avversario nel Mondiale, Joshua Durksen (5º, a quasi 15”). Paraguaiano che si è poi prontamente rifatto il giorno successivo in Gara 2 e 3, calando una doppietta mortifera. Proprio dove il ‘nostro’ giovane forlivese ha faticato un po’ di più: bene in G2 (3º, ma +8”600), nella tornata successiva non è riuscito ad andare oltre il 5º posto (+12’100). Nannini che si è poi puntualmente (e meritatamente) ripreso la scena in Gara 4, trionfando nel testa a testa con lo stesso Durksen poi penalizzato di 5” è scivolato al terzo posto.

“Non è stata facile, comunque – spiega Nannini – La pista mi è piaciuta molto, nonostante non sia facile sorpassare, ma abbiamo avuto un po’ troppe noie meccaniche che ci hanno fatto soffrire fino all’ultimo istante. Dobbiamo lavorare sodo”In classifica generale, come detto, continua a guidare Matteo Nannini, a quota 146 punti, seconda piazza per Durksen (142), più lontano Roy (119). Prossimo appuntamento in programma, il Round 3, tra il 14 e il 16 febbraio prossimi, sul circuito di Dubai.