Ti sarà inviata una password tramite email.

Altro fine settimana da dimenticare per Jacopo Faccioni, campione europeo 2021 del LES, nella tappa di Le Mans della categoria. Il forlivese avrebbe dovuto gareggiare da solo, senza compagni, ma all’ultimo momento gli è stato affiancato Yuki Tanaka, campione giapponese di GT. Purtroppo la scelta non è stata felice, in quanto Tanaka è abituato ad auto piuttosto diverse da quelle del LES. Auto sia con caratteristiche differenti che con stili di guida diversi, con modalità di frenata e di gestione gara caratterizzate da approcci dissimili. Il risultato finale ai fini della classifica è stato disastroso: zero punti.

Due le note positive per Jacopo Faccioni, nonostante il risultato. Finalmente il motore della sua Ligier JS4 non ha avuto problemi, tant’è che ha fatto registrare la velocità assoluta più alta di tutti i partecipanti. La seconda nota positiva è rappresentata dalla sua qualifica. A due sole curve dalla linea del traguardo aveva la pole position, ma un altro pilota che rientrava ai box ha rallentato Faccioni, costringendolo a rallentare e facendo alla fine segnare solamente il quarto tempo.

«Mi spiace per il risultato finale – afferma Jacopo Faccioni –. Ma, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, finalmente avevo uno dei migliori motori del lotto, tant’è vero che la velocità di punta più alta è stata la nostra ed è mancato un nulla per far segnare la pole position. Se fossimo stati in Formula 1, al pilota che mi ha ostacolato avrebbero dato un impeeding penalizzandolo in griglia di partenza». Per il prossimo appuntamento e le due gare del Campionato Ligier European Series, si torna in Italia nel tempio della velocità di Monza, nel primo weekend di luglio.