Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuovo giorno, nuovo giro di mercato in casa Pallacanestro 2.015. Completata la cabina di regia con Valentini e Penna, il club di viale Corridoni comunica infatti anche l’ingaggio dell’esperto Daniele Cinciarini, ulteriore tassello tra le mosse di mercato chiuse nelle scorse settimane. Reduce da un biennio a Ravenna (in precedenza è stato protagonista della promozione in A della Fortitudo), per Cinciarini, che rivestirà sostanzialmente il ruolo di sesto uomo con licenza di uccidere, si tratta di un ritorno a Forlì. Uscito dalle giovanili di Pesaro, nel campionato 2002/03 militanti tra le fila della Fulgor di Massimo Friso.

Le parole del Presidente Giancarlo Nicosanti, del responsabile dell’area tecnica-sportiva Antimo Martino e di Daniele.

Nicosanti: “Definirei Cinciarini con una parola: vincente. Metterà esperienza, solidità e durezza, che sono i suoi punti di forza, al servizio di una squadra giovane. Per lui è un ritorno a Forlì, dove ha avuto un’esperienza importante all’inizio della sua carriera. Crediamo tanto in Daniele ed il suo ruolo sarà fondamentale per fare da collante con il resto del gruppo che sta nascendo”.

Martino: “Inseriamo un giocatore che siamo certi porterà all’interno del gruppo tutta la sua esperienza e la sua mentalità competitiva e vincente. Aspetti che saranno utili anche per la crescita dei più giovani. Daniele è un giocatore che nelle ultime cinque stagioni è sempre stato protagonista, contribuendo a portare le sue squadre ai playoff, raggiungendo due semifinali e vincendo un campionato. Tutto questo con la capacità di produrre numeri importanti, come dimostrano i 14 punti di media in 24 minuti giocati”.

Cinciarini: “Per prima cosa, ringrazio il presidente Nicosanti, tutta la società e Antimo, con il quale ho un legame profondo. Fin dai primi contatti, mi sono piaciuti gli obiettivi che si pone il club ed il progetto che si sta costruendo. Proprio per questo ho accettato la proposta e sono felice di cominciare questa nuova avventura”.

#AboutCincia

Nato a Cremona il 14/06/1983, guardia/ala di 194 cm per 87 kg di peso, Daniele è cresciuto nelle giovanili della Victoria Libertas Pesaro, squadra con la quale fa l’esordio, in Eurolega, da giovanissimo contro l’AEK Atene nel 2001/2002. L’anno successivo gioca a Forlì, dove, a 19 anni, si fa le ossa nel campionato di serie B1 vincendo anche la Coppa Italia di categoria, prima di tre anni a Fabriano nei quali, in Legadue, ha numeri importanti (fino ai 18.3 punti di media nel 2005/2006), che valgono la chiamata della Virtus Roma in Serie A (che ha, nello staff, proprio Antimo Martino). Dopo un anno a Biella (9.1 di media a partita), nel 2008 si trasferisce ad Avellino – disputando, come a Roma, anche l’Eurolega –, per poi continuare la sua carriera vestendo le maglie di Pesaro e Cremona (10.3 di media nel 2011/2012). Diventato ormai giocatore di riferimento nella massima serie italiana, nel 2012 si trasferisce alla Sutor Montegranaro, chiudendo entrambe le annate marchigiane ad oltre 15 punti di media a partita. Dopo un anno a Pistoia (10.8 punti di media), la sua carriera continua alla JuveCaserta (2015-1017), per poi trasferirsi alla Fortitudo Bologna dove gioca dal 2017 al 2020, conquistando la Serie A nel 2018/2019 e giocandola l’anno successivo. Dopo la pandemia, si trasferisce a Ravenna, dove ha chiuso le ultime due stagioni rispettivamente a 15 e 13.2 punti di media a partita, realizzando il record personale di punti segnati in una partita (40) contro Scafati.

Ha indossato i colori azzurri nelle varie selezioni giovanili ed è stato convocato da Charlie Recalcati in diverse occasioni per i raduni estivi della nazionale italiana, giocando anche le gare valide per le qualificazioni agli europei. Come dice Daniele, vestire i colori azzurri e farlo insieme al fratello Andrea, è stata una delle emozioni più grandi della sua carriera.