Ti sarà inviata una password tramite email.

La partita di domenica rappresenterà un esame di maturità per entrambe le compagini che daranno vita alla gara. Gli avversari di turno dei biancorossi arrivano al match dopo aver congelato la capolista: sono guidati da Adriano Vertemati.
Dopo gli anni trascorsi a Treviglio, si tratta di un ritorno in A2 per il coach lombardo, reduce dalle esperienze in Germania al Bayern Monaco e in Serie A con Varese.
I bianconeri saranno guidati in regia da Monaldi.
Dal suo arrivo Diego ha conquistato i tifosi e anche quest’anno guiderà il quintetto bianconero.
Tra gli esterni spicca la nuova guardia USA, Jason Clark, ormai alla sua quinta esperienza in Italia.
Il ruolo di ala piccola, invece, verrà ricoperto da Mirza Alibegovic, reduce dalla stagione “perfetta”a Cremona.
Si tratta di un ritorno a casa per l’ala che ha mosso i primi passi tra i professionisti proprio a Udine.
Il 4 titolare sarà Raphael Gaspardo, al suo secondo anno in bianconero.
Per il ruolo di centro la società ha scelto un profilo internazionale come quello di Marcos Delia, giocatore con all’attivo tantissime presenze nella nazionale argentina.
Dalla panchina partirà Lorenzo Caroti che andrà a formare un backcourt di assoluto livello insieme a Monaldi.
Primo anno tra i professionisti per Gianmarco Arletti, reduce dall’esperienza americana al college.
Tra gli esterni in uscita dalla panchina figura anche Iris Ikangi, che garantisce versatilità alla squadra di coach Vertemati.
Matteo Da Ros, pronto a ricoprire all’occorrenza anche il ruolo di centro, esce dalla panchina e rappresenta per Udine un altro cambio di lusso.
Torna in Serie A2 Jacopo Vedovato, dopo aver trascorso 5 stagioni a San Vendemiano.
La Forlì di quest’anno dovrà confrontarsi con una delle squadre più accreditate per il passaggio di categoria. I biancorossi cercheranno, davanti al loro pubblico, di vincere, convincere e scacciare le critiche di questo inizio stagione.
Vedremo se riusciranno nel centrare tutti questi obiettivi in soli 40 minuti.