Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Unieuro Forlì per 34’ gioca una buona partita al cospetto di una corazzata del girone e cede di schianto solo negli ultimi minuti del quarto parziale subendo un break di 15 a 2 che fa dilatare lo scarto tra le due squadre sino a un poco veritiero -17 per gli ospiti. La gara termina 79 a 62.

ALLEN voto 6: 15 punti, un ottimo impatto sulla gara dei suoi che però non riesce a guidare ad una vittoria che sarebbe stata tutt’altro che immeritata. Gioca quasi 36’ e le sue statistiche pur regalandogli la sufficienza confermano che l’esterno americano oggi non era in grande serata.

CINCIARINI voto 6: 18’ e spicci durante i quali il Capitano incide da par suo sulle speranze di successo dei suoi. Realizza 11 punti, 6 nel terzo quarto per riportare i compagni a contatto, ma stasera non è stato continuo come altre volte.

VALENTINI voto 5: I progressi proseguono ma non possono essere sufficienti per considerarlo uscito dalla crisi. Nei 22’ e 17” che passa sul terreno di gioco realizza 6 punti, raccoglie 2 rimbalzi e non incide sul gioco della squadra forzando alcune conclusioni in momenti topici della gara. Urge un cambio di passo per togliersi dalle sabbie mobili che ha attraversato in questa prima parte di stagione.

ZAMPINI voto 6: Dopo aver impressionato gli addetti ai lavori nella prima parte della stagione, da un paio di uscite non riesce ad incidere da par suo e la squadra ne risente. Oggi 5 punti, 5 rimbalzi, un recupero e 2 assist in 26’ e 21”.

TASSONE voto n.g. Viene utilizzato come under e non lo è; anche oggi un minuto e mezzo in cui non ha potuto dimostrare di poter rendersi utile alla causa in questa stagione.

JOHNSON voto 7: 30’ e 38”, 17 punti, quasi tutti nel primo tempo che chiude con 15, ai quali aggiunge 10 rimbalzi, 1 recupero, 8 falli subiti per un 25 di valutazione che ne fa il migliore dei suoi in questa serata triestina. Dovrebbe però ricordare che le partite durano 40’.

PASCOLO voto 5: 14’, 2 punti, 2 rimbalzi e 1 recupero. Il suo impatto sulla gara non è affatto da disprezzare ma viene utilizzato poco. Se Forlì vorrà divertirsi durante l’anno la sua crescita non deve tardare e deve essere debordante.

ZILLI voto 5,5: l’ex Pivot di Cento gioca 12’ e 36”, realizza 6 punti, raccoglie 5 rimbalzi e soffre molto la fisicità dei pari ruolo dei padroni di casa. Recupera un pallone , ne perde uno e subisce tre falli.

POLLONE voto 5: Il giocatore ex Chiusi pare attraversare un momento molto negativo nella metà campo offensiva. Oggi nei 14’ e 16” che trascorre sui 28 metri realizza 2 punti, raccoglie 2 rimbalzi e soffre particolarmente anche nella metà campo in cui spesso domina le partite.

RADONJIC voto 5: Non trova il fondo della retina, non riesce a rendersi utile in difesa e passa una bruttissima serata sulle tavole del Palatrieste. Sporca il tabellino solo con 2 rimbalzi e 2 falli commessi.

ALL. MARTINO voto 5,5: Che la partita di questa sera potesse essere  difficile era fuori di dubbio.  I suoi hanno affrontato una delle squadre più competitive di tutta la A2 tenendole comunque testa per larghi tratti della partita. Anche oggi tuttavia i romagnoli hanno dimostrato di avere  difetti di costruzione del roster  soprattutto sotto canestro e in regia; queste mancanze paiono maggiormente visibili quando si alza il livello dell’avversario che ci si trova dinanzi. E’ qui che l’allenatore deve incidere sulla squadra per cercare di nascondere al meglio i difetti del gruppo. Oggi Antimo non è riuscito o, meglio, lo ha fatto solo in parte.