Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Unieuro Forlì davanti a 2748 spettatori piega una volenterosa Ferraroni Juvi Cremona per 78-61. Partita bruttina che era importante vincere per tenere gli avversari a distanza di sicurezza e concedere più minuti a chi sinora aveva giocato meno.

ALLEN voto 6: l’infortunio alla caviglia è ormai alle spalle e ora si lavora per ritrovare la miglior condizione fisica in vista del finale di stagione che sarà molto intenso. Quando attacca il ferro e vola a depositare palla a canestro è uno spettacolo per gli occhi. Subisce molti più falli di quanti gliene fischino, ma oggi non è il caso di scomporsi troppo. Gioca praticamente solo un tempo, il primo, lasciando spazio ai compagni per larga parte della ripresa. Per lui 19′ di gioco, 9 pt. 1 rimbalzo e 2 perse. SMEZZATO

CINCIARINI voto 6,5: se avete le castagne sul fuoco ci pensa il capitano perché quando non si trova la soluzione, spesso è lui la soluzione. A volte anche troppo quando si incaponisce e gioca contro tutti. Spettacolare quando invece si mette al servizio dei compagni e Pascolo ne sa qualcosa con quei due assist illuminanti che capitalizza a canestro. Oggi un po’ più nervoso del solito verso la terna arbitrale. Gioca 18′ realizza 12 pt. 1 rimbalzo, 1 persa e 2 assist. ILLUMINANTE

VALENTINI voto 5: partita decisamente sottotono e per certi versi da dimenticare. Nel primo tempo in un paio di occasione rifiuta la conclusione a canestro preferendo uscire dal pitturato e scaricare a un compagno e nella ripresa non trovando mai il cesto nemmeno con le sue consuete conclusioni. Nei suoi 19′ di gioco 2 rimbalzi, 1 persa e 1 assist. SFIDUCIATO

ZAMPINI voto 7,5: quella scommessa vinta è sempre più una certezza per coach Antimo Martino che non esita ad affidarsi a lui nei momenti di difficoltà di Valentini. Non inizia nel migliore dei modi finendo per giocare più da individualista che di squadra, ma cresce alla distanza e alla fine si rivelerà il migliore dei suoi. Il canestro del 52-43 a 2′ e 38″ dalla fine del terzo quarto è da vedere e rivedere in slow motion per godersi tecnica, talento e movimento in un mix da applausi scroscianti. Per lui 18′ sul parquet, 12 pt. 5 rimbalzi, 1 recuperata e 7 assist. MVP

TASSONE voto 6: il coach gli concede un maggior minutaggio e nonostante ammacchi spesso il ferro nei suoi piazzati dall’arco ha il merito di sbloccare il secondo quarto con una tripla e di dare ordine e agonismo nella fase difensiva. Non sarà mai uno che riempirà le voci dei tabellini, ma grinta, determinazione e difesa non sono in elenco e bisogna tenerne conto. Per lui 4 pt. in 16′ di gioco. UTILE

JOHNSON voto 7,5: parte fortissimo nel primo quarto dimostrando di essere un fattore di difficile soluzione per la difesa di Cremona. Suoi i primi 7 punti dei biancorossi e sua anche la prima tripla di un primo tempo in cui Forlì allunga alla distanza. Lotta e sgomita soprattutto con Timperi che prova invano ad arginarlo e lui viaggia più di tutti in lunetta. Gioca 28′ realizza 19 pt. 6 rimbalzi, 1 recuperata, 2 perse e 3 assist. CARICO

PASCOLO voto 7: ad un primo tempo insufficiente fa seguire una ripresa di tutt’altro livello nella quale torna a fare il professore e ad esibire movimenti che andrebbero studiati, provati e riprovati. Sfrutta in maniera sapiente, grazie ai suoi movimenti intelligenti, i due assist di capitan Cinciarini contribuendo ad elevare il livello di una partita non certo delle più entusiasmanti. Per lui 20′ sul parquet, 6 pt. 2 stoppate, 7 rimbalzi, 1 recuperata, 1 persa e 2 assist. PROFESSORE

ZILLI voto 5: 2 punti, 1 rimbalzo e 2 perse in 13′ di gioco sono il contributo che in questo momento può dare e per questo in vista dei playoff è difficile non pensare ad un innesto. LIMITATO

POLLONE voto 6,5: sempre tanto lavoro difensiva e relativo dispendio di energie. Trova una tripla delle sue a metà primo tempo, ma non riesce ad accendersi sul fronte offensivo. Il coach gli concede maggior riposo perché stasera l’impegno e gli avversari non erano dei più probanti. Lui, però, offre sempre elevate garanzie. Nei suoi 26′ di gioco realizza 3 pt. 8 rimbalzi, 1 recuperata e 2 assist. SOLIDO

MUNARI voto 6,5: gioca 2′ abbondanti a risultato acquisito, ma il canestro in faccia a Biaggini a cui qualche centimetro lo regala è l’emblema di chi sa di avere qualità e di avere fiducia nei propri mezzi. A condire il tutto una regia tranquilla e 2 rimbalzi. SFRONTATO 

ZILIO voto 6: mette a referto il suo primo punto in Serie A2 facendo 1/2 ai liberi, ma conquistandosi il viaggio in lunetta grazie a un ottimo movimento sotto canestro nei suoi 2′ scarsi di impiego. PORTARE LE PASTE

RADONJIC voto 6,5: due triple nell’ultimo quarto e tanta presenza all’interno di un gruppo già molto coeso di suo. L’ala di Podgorica gioca da sempre con grande intensità e dedizione con le quali ha saputo conquistare il pubblico forlivese. Per lui 17′ sul parquet, 8 pt. 4 rimbalzi e 1 recuperata. BENIAMINO

ALL. MARTINO voto 7: non lo scopriamo certo stasera quanto sia importante la sua leadership all’interno dello spogliatoio. Dopo un primo tempo non eccelso, nel quale erano ancora presenti le scorie dei festeggiamenti per la vittoria della Coppa Italia, riesce a dare una maggior quadratura alla sua truppa e nella ripresa gestisce al meglio i cambi e le situazioni individuali. Quello che è stato capace di fare in questi due anni è sotto gli occhi di tutti, forse troppi, perché trattenerlo a Forlì non sarà cosa semplice. A meno che.. LEADER