Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Unieuro stravince gara 4 contro Vigevano 69-95 grazie ad una partita impeccabile per approccio e percentuali di tiro e vola in semifinale dove domenica prossima ospiterà all’Unieuro Arena la Pallacanestro Trieste.

CINCIARINI voto 7: partita di grande impatto quella del capitano che già nel primo quarto infila tre canestri consecutivi risultando immarcabile a differenza di quanto visto in gara 3. Serviva la sua esperienza per indirizzare immediatamente la contesa e lui non si è certo fatto pregare. Nei suoi 16′ di gioco, 15 pt. 1 rimbalzo, 1 recuperata, 1 persa e 1 assist. LUCIDO

VALENTINI voto 8: eccolo il tanto acclamato Valentini della passata stagione. Vive una serata da grande protagonista e lo dimostra subito nei primi 10′ con 12 punti coi quali Forlì fa subito capire che serata sarebbe stata. Passa il secondo quarto a tirare un po’ il fiato e a dedicarsi alla difesa salvo poi tornare grande protagonista nel terzo periodo con tre triple consecutive che spengono tutte le possibili velleità vigevanesi. La perla della sua partita è però l’assist a Johnson per il 50-81. Resta sul parquet 25′, 21 pt. con 6/9 da tre, 3 rimbalzi, 4 perse e 6 assist. BOMBARDIERE

ZAMPINI voto 6,5: per una sera è il compagno di ruolo a prendersi la scena, ma lui trova comunque modo e maniera per non sfigurare e rendersi utile alla causa cercando di contenere l’avversario diretto e non rischiare nulla in vista delle prossime sfide con Trieste. Il coach gli concede tutto l’ultimo quarto di riposo e lui ringrazia. Per lui 18′ di gioco, 10 pt. 4 rimbalzi, 1 recuperata, 1 persa e 1 assist. IN GESTIONE

TASSONE voto 6,5: gioca larga parte della sua partita sacrificandosi in cabina di regia e lottando col coltello tra i denti nella fase difensiva. Playmaker, guardia, ala piccola, dove lo metti sta. E’ intelligente nel sapersi mettere al servizio dei compagni e la sua tripla in chiusura di match è un premio meritato per un giocatore di quelli che ogni allenatore vorrebbe avere con sé per l’importanza che ha all’interno del gruppo. Per lui 24′ in campo, 3 pt. 4 rimbalzi, 2 recuperate e 3 assist. DUTTILE

JOHNSON voto 7,5: parte malissimo nel primo quarto al punto di risultare più dannoso che utile con 2 palle perse, ma è solo un passaggio perché già nel secondo quarto si rianima e comincia ad ingranare e diventare una spina nel fianco per i padroni di casa che soffrono il suo atletismo e la sua pericolosità vicino a canestro. Nel secondo tempo domina letteralmente sotto i tabelloni e rafforza il suo fatturato punti mettendo a referto un’altra doppia-doppia da 16+11. Nei suoi 30′ di gioco anche 2 assist. FONDAMENTALE

PASCOLO voto 7: giocatore di un’intelligenza e di un’utilità che non serviva certo questa serie per confermarlo ed anche stasera è regolare e tremendamente efficace per tutta la durata del suo incontro. Fondamentale col suo tiro dalla media, determinante con la sua visione di gioco e utile come pochi con le sue lunghe braccia nello schermare sempre i tentavi avversari. Nei suoi 23′ di gioco, 10 pt. con un freddissimo 4/4 ai liberi, 5 rimbalzi, 1 persa e 5 assist. PREZIOSISSIMO

MAGRO voto 6: non gioca tantissimo, i falli sono spesso un problema, ma quando è sul parquet la sua fisicità e la sua presenza a rimbalzo si fanno sentire. Poco preciso da sotto dove ha spesso bisogno di seconde e terze chance per metterla dentro, ma è fondamentale che Forlì continui a cercarlo e metterlo nelle condizioni di impensierire i lunghi avversari. Per lui 13′ in campo, 8 pt. 5 rimbalzi di cui 3 offensivi, 2 recuperate e 1 persa. MIGLIORABILE

POLLONE voto 6: il suo recupero è la notizia più importante della serata insieme alla vittoria e il fatto che Forlì abbia indirizzato la partita dopo un primo quarto abbastanza equilibrato ha agevolato il compito a coach Martino nella gestione del ragazzo. Prezioso come sempre nella propria metà campo e si toglie anche lo sfizio di mettere a referto una tripla che vale il +14 ai suoi in un momento in cui Vigevano era sotto bombardamento dalla distanza. Per lui 17′ di gioco, 3 pt. 4 rimbalzi e 1 assist. RECUPERATO

BORCIU voto n.g.: il coach a risultato ampiamente acquisito gli concede 3′ sul parquet che per un ragazzo sono il coronamento di un sogno per tutti i sacrifici fatti in stagione. FELICE

ZILIO voto n.g.: vale per lui quanto scritto per Borciu. ALTRO GETTONE

MUNARI voto 6: è vero, la partita era abbondantemente finita, ma il canestro che realizza sul suono dei 24″ è di quelli da giocatore navigato e con grande personalità. Rifinisce la sua bella presenza sul parquet con un’entrata e 4 punti finali che sicuramente ricorderà anche in futuro. BRAVO

RADONJIC voto 6,5: gioca principalmente da ala forte, ma anche in virtù del riposo concesso a Pollone si districa nel ruolo di ala piccola, quello che sarebbe il suo. E’ determinante nel lavoro difensivo, sugli avversari e sotto le plance. Impreziosisce la sua prestazione di 20′ di gioco, con 5 pt. 6 rimbalzi, 1 recuperata e 2 assist. SUL PEZZO

ALL. MARTINO voto 8: dopo la batosta di gara 3 è bravissimo a non deprimersi e a motivare i suoi oltre che a preparare alla perfezione la partita. Non sbaglia una mossa e una scelta che sia una. Non servono ulteriori parole per un allenatore che da due anni viaggia con oltre l’80% di vittorie e con una pallacanestro efficace e sempre solida. PERFEZIONISTA