Ti sarà inviata una password tramite email.

Una Gara 1 fortemente limitata da un incidente al primo giro, quella di Matteo Nannini al Red Bull Ring, nel weekend del suo debutto ufficiale in Formula Regional. Il forlivese, ‘targato’ DF Corse, tuttavia mantiene il morale alto ed è particolarmente fiducioso in vista degli altri due impegni del fine settimana, Gara 2 e Gara 3, finali che si svolgeranno nelle prossime ore, nella giornata di domenica.

Non è un stato certo un sabato da buttar via, ad ogni modo, per Nannini, che si è già distinto nella parte alta della top 10 nel corso delle tre sessioni di qualifica per determinare gli schieramenti delle tre gare del fine settimana. Tutto è cominciato con una sessione in condizioni intermedie, con solo alcune curve raggiunte dalla pioggia. Ciò ha teso non poche insidie ai piloti, causando numerosi fuoripista ed escursioni nella ghiaia. In qualifica 1 Nannini ha staccato il 7° tempo, piazzamento determinato dalle condizioni difficili. Gara 1 sull’asciutto, poi, ha visto il forlivese recuperare brillantemente ben tre posizioni alla partenza, trovandosi 4° già alla prima curva, ma un tamponamento provocato dall’argentino Marcos Siebert ha posto fine alla favola. Con fondo danneggiato e vantaggio svanito, Nannini è riuscito a limitare i danni chiudendo 8°.

«Sono soddisfatto – ha commentato Matteo a fine gara –, anche se, essendo tutti compatti e ravvicinati, avrei potuto tranquillamente lottare per il podio. Per domani mi aspetto una Gara 2 in salita, dato che useremo lo stesso set di gomme impiegato oggi. Invece sono molto fiducioso per la gara finale, in cui avrò pneumatici nuovi e partirò dalla seconda fila».

In Gara 2, con l’incognita del meteo, Nannini scatterà dalla quinta posizione, ottenuta in qualifica 2 sull’asciutto. Mentre in Gara 3 cercherà di far fruttare un ottimo 4° posto alle spalle di Fittipaldi, Fraga e Vesti e davanti al britannico Caldwell di Prema.