Ti sarà inviata una password tramite email.

Quattro promozioni in serie A2 conquistate, due Coppe Italia di serie B vinte e tantissimi canestri segnati sui parquet di tutta Italia. Sebastian Vico, uno dei giocatori più importanti e vincenti del campionato di serie B degli ultimi anni, approda a Faenza riabbracciando coach ‘Pomo’ Serra, insieme a Forlì tra il 2015 e il 2017. I Raggisolaris si sono assicurati un vero e proprio cecchino, che oltre a bruciare le retine con i suoi tiri, si è sempre messo in mostra anche per leadership e carisma, diventando un idolo dei tifosi in tutte le piazze in cui ha giocato. Vico si presenta a Faenza dopo aver vissuto una stagione da protagonista alla Bakery Piacenza dove ha centrato la seconda ‘doppietta’ in carriera in serie B, vincendo il campionato e la Coppa Italia.

«Faenza è la soluzione migliore per la mia carriera e per la mia famiglia – spiega Vico – e poi in Romagna mi sono sempre trovato bene ed è una terra che adoro. Fondamentale è stato l’interesse che ha avuto la dirigenza nei miei confronti, perché mi telefonava ogni giorno come se mi stesse corteggiando. Questo comportamento mi ha fatto propendere per scegliere i Raggisolaris, perché oltre al lato sportivo, di Faenza mi sono sempre piaciuti l’ambiente e l’organizzazione».

Ai Raggisolaris, come detto, Sebastian ritrova una persona a cui hai legato stupendi ricordi. «Sono molto amico di Alberto Serra – prosegue – e con lui alla Pallacanestro 2.015 Forlì, dove era vice allenatore, ho vinto un campionato di serie B e la Coppa Italia. Nella scorsa stagione ha fatto davvero un ottimo lavoro e sono certo che se non ci fosse stato il Covid durante il campionato a fermare la marcia della squadra, i Raggisolaris avrebbero disputato un campionato ancora migliore, perché stavano giocando davvero bene ed erano un gruppo affiatato».