Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Unieuro Forlì sfrutta un turno interno all’apparenza agevole e vantaggioso per riagganciare la vetta della classifica anche se in coabitazione con Cento e  Pistoia, superando dopo un tempo supplementare la Caffè Mokambo Chieti; dopo i prolungamenti il risultato recita 83 a 76 per i padroni di casa che piegano la resistenza ospite soffrendo più del previsto. A parziale giustificazione vanno considerate le assenze di Valentini e  Benvenuti che hanno asciugato le rotazioni dei romagnoli.

Sanford 8. L’americano gradisce molto avere la palla in mano e quando questo avviene produce spesso risultati. Nei 41’ malcontati durante i quali viene impiegato realizza 29 punti, quasi tutti tra il secondo tempo e il supplementare (25). Nei prolungamenti realizza 7 dei 15 punti della squadra, raccoglie 8 rimbalzi e regala 4 assist per una valutazione globale di 27. Sua la tripla del 68 pari che trascina all’over time la gara. 

Cinciarini 6. Un impiego limitato era preventivabile. Il Capitano realizza 5 punti, quasi tutti dalla lunetta, in 11’ e spicci di impiego. 3 partite in 7 giorni per il classe ‘83 forse sono eccessive. 

Gazzotti 7. Un primo tempo nel quale Giulio soffre parecchio come gli capita nelle ultime occasioni. Viene fuori però alla distanza e nel terzo parziale si erge a protagonista con 6 punti, saranno 8 in totale, che danno la sveglia alla squadra. A questo, nei 36’ di utilizzo, aggiunge 6 rimbalzi e 1 recupero unitamente a 4 assist. 

Adrian 7. Un primo tempo da incorniciare e una seconda parte di gara da mero mestierante del parquet. 42’, 19 punti, 8 rimbalzi e 1 recupero: 20 di valutazione che testimonia una buona partita durante la quale è parso in ripresa ma non ancora al top. 

Pollone 7,5.  33’, 9 punti, 6 nel supplementare, 5 rimbalzi, tanta garra e la difesa fondamentale negli ultimi 10” di partita dove trova anche la forza di  non solo impedire il canestro, ma recuperare il pallone e prendere il successivo tiro da oltre la metà campo che non trova neanche il ferro.

Ndour 6. L’assenza di Benvenuti gli regala quasi 4’ in campo, 2 punti, 1 rimbalzo, tanta energia e una valutazione positiva

Radonjic 6 . Dopo tanto tempo sott’acqua ha il merito di rialzare la testa e riportare i suoi davanti nel terzo quarto. Nei 26’ e mezzo scarsi durante i quali è impiegato realizza 5 punti e raccoglie 3 rimbalzi scippando 3 palloni agli ospiti.

Penna 6. Non sta attraversando un momento positivissimo, si evince chiaramente guardando le partite. Oggi gioca meno di 24’, realizza 6 punti  sbagliando parecchio anche dalla linea della carità. Avrebbe bisogno di un periodo caratterizzato da un utilizzo minore, ma questo, al momento, non è possibile. 

Flan  6. 7’ e mezzo in cui Franco dà respiro agli esterni di Martino sporcando il tabellino con 1 assist; non demerita e si candida ad un maggior utilizzo.

All. Martino 6. Le assenze di due giocatori importanti  per l’Unieuro e le tre partite in sette giorni condizionano le rotazione dell’allenatore che però trova risposte, soprattutto sotto il profilo caratteriale, dalla squadra che risolve a suo favore una gara complicata contro un avversario fisicamente superiore e senza nulla da perdere.