Ti sarà inviata una password tramite email.

Il mercato estivo si scalda ed entra nella sua fase cruciale anche in casa Baskérs Forlimpopoli. Così, sull’asse portante della squadra, dopo la recente new entry dell’esperto Benedetti, il club annuncia anche l’ingaggio per la corrente stagione sportiva di Matteo Bracci (ala-pivot di 198 cm, classe ’95), pure lui in arrivo dagli Aviators Lugo dove in 16 presenze ha collezionato una media di ben 13 punti a partita.

Considerato dagli addetti ai lavori uno dei migliori lunghi della categoria e uomo da quasi 200 presenze fra i senior nonostante i 26 anni, Brace è l’ennesimo prodotto della cantera Cervia-Cesenatico che finisce per debuttare in DNB ancora minorenne con Ravenna (2012/2013). Nei seguenti campionati si trasferisce per due stagioni al Sud, precisamente ad Isernia, dove sarà uno degli artefici, al primo anno in DNC, alla scalata in serie B. Il 2015/2016 sarà quello dell’approdo in B ad Orzinuovi, per poi trasferirsi a metà campionato a Piacenza nella serie inferiore. Dopo un anno sabbatico arriva il triennale ciclo a Bertinoro (dal 2017 al 2020) che lo consacra ad altissimi livelli per la categoria, uscendo spesso vincitore negli scontri diretti coi pariruolo e califfi delle minors.

Così il nuovo lungo biancorosso: «Finalmente dopo tanti anni in cui ci siamo conosciuti da avversari, ma anche vicini di casa, sono giunto ai Baskérs con enorme entusiasmo. La società ha dimostrato fin da subito di avere le idee chiare nell’allestire una squadra competitiva in C Gold, manifestando serietà ed ambizione. Ritroverò compagni con i quali ho già giocato insieme ed altri da avversari di mille battaglie, quindi già conosciuti. Gli obiettivi saranno comuni: dare il 100% per arrivare al massimo delle potenzialità. In Gold avremo una concorrenza spietata, ma sono certo che ci faremo trovare pronti ai blocchi di partenza e durante l’anno, sempre con la carica giusta».