Ti sarà inviata una password tramite email.

GP della Comunità Valenciana, ultima gara del Motomondiale 2019: Marquez parte male, Miller fa la fionda e prende la testa della corsa nei primi giri. Dopo poche tornate Quartararo prende la testa della corsa, mentre dietro Marquez recupera. Al nono giro il campione del mondo supera il francese e cerca di staccarsi di qualche decimo. Nei giri successivi si registrano molte cadute: Crutchlow, Petrucci, Zarco (che viene “investito” da Lecuona, scivolato dietro di lui), Morbidelli. Nonostante il vantaggio intorno al secondo, Marquez riesce a conquistare senza difficoltà l’ultima gara della stagione, che non sarà certo ricordata come una delle più emozionanti.

La gara di Dovi

Buona partenza del forlivese, che si inserisce in terza posizione, alle spalle di Jack Miller. Le due Ducati devono poi lasciare il passo al campione del mondo, in rimonta verso la vittoria. L’australiano riesce a conservare il terzo posto fino al traguardo, pur avvicinandosi alla Yamaha Petronas di Quartararo. Niente da fare per il Dovi che rimane quarto e fuori da podio. La caduta di Petrucci regala anche il titolo a squadre alla Repsol Honda.

«Tutto sommato sono contento della velocità che abbiamo avuto in gara – spiega Dovi –: il nostro passo era molto costante e alla fine il distacco da Marquez è stato contenuto. Ho provato a raggiungere Miller per il terzo posto ma lui ha guidato molto bene ed era più veloce di me in alcuni punti, per cui si è meritato il podio. Sono soddisfatto di come abbiamo terminato la stagione perché sia a Sepang che qui a Valencia siamo stati veloci. Confermiamo un solido secondo posto, purtroppo con un distacco in classifica molto importante da Marquez ma anche con un largo vantaggio sul terzo classificato, nonostante i due zeri di Barcellona e Silverstone in cui non abbiamo avuto colpa».

Promossi

1 – Marc Marquez: Parte male, recupera e vince senza rischiare e senza spingere. Questa stagione sarà ricordata come quella del suo dominio assoluto.

2 – Fabio Quartararo: d’accordo, ancora non vince. Però è sempre lì davanti e non dimentichiamo che ha comunque una moto di un team privato.

3 – Jorge Lorenzo: questo week end, è anche il suo. Ritirarsi non è mai facile, soprattutto se sei nel team più forte e puoi vantare 5 titoli mondiali. Speriamo di rivederlo in futuro, magari con una moto un po’ più costruita su di lui.

Bocciati

1 – Danilo Petrucci: ancora un risultato negativo, ma questa volta la sua scivolata ha regalato il titolo dei team alla Repsol Honda. Nella seconda parte della stagione non si è dimostrato all’altezza del team.

2 – Maverick Vinales: un passo indietro per lui, 6° al traguardo in una gara anonima.

3 – Franco Morbidelli: un buon week end terminato con una scivolata alla curva 4. Viste le prestazioni di Quartararo, dovrà fare di più nel 2020.

La classifica in gara

1 – Marc Marquez41’21.469
2 – Fabio Quartararo+1.026
3 – Jack Miller+2.409
4 – Andrea Dovizioso+3.326
5 – Alex Rins+3.508
6 – Maverick Vinales+8.829

La classifica finale nel Mondiale

1 – Marc Marquez420
2 – Andrea Dovizioso269
3 – Maverick Vinales211
4 – Alex Rins205
5 – Fabio Quartararo192
6 – Danilo Petrucci176