Ti sarà inviata una password tramite email.

Alla vigilia della trasferta che vede impegnati i galletti nel difficile campo di Agliana, mister Giuseppe Angelini non nasconde il desiderio di voler portare a casa punti pesanti. Gli avversari dei biancorossi sono ancora imbattuti in questo inizio di campionato. “L’Aglianese è una squadra forte. Nelle prime due partite ha portato a casa due vittorie, a dimostrazione del fatto che è tra le probabili vincitrici del campionato”, spiega il tecnico. “E’ una squadra abituata alla categoria formata da ottime individualità e da giocatori di esperienza”.

Remedi (centrale di centrocampo) e la coppia d’attacco Kouko e Brega sono i tre elementi di spicco di una rosa costruita per vincere: assieme hanno realizzato ben 5 gol e 3 assist nelle prime due giornate. “Sappiamo qual è il loro valore, poi se dovesse venire fuori una partita difficile, nella quale ci schiacciano nella nostra metà campo, dovremmo essere bravi a soffrire e cercare di non prendere gol. Sono comunque nella nostra stessa categoria e il nostro obiettivo di domani sarà quello di dimostrare di essere quantomeno al loro livello”.

Il tecnico intende dare continuità alla mini-striscia positiva di due vittorie “Domani cercheremo di giocarcela a viso aperto. Le due vittorie ci hanno dato consapevolezza dei nostri mezzi e sarà fondamentale fare punti ad Agliana in modo da poter continuare con il nostro percorso di crescita”. Sull’11 titolare da schierare, Angelini ha pochi dubbi:Biasol e Pavani sono ancora indisponibili e non saranno della partita. Abbiamo recuperato Gkertsos, che andrà in panchina e al suo posto verrà confermato Croci nel ruolo di terzino destro. Per il resto la formazione sarà più o meno quella di domenica. In questo momento questo modulo con questi interpreti è quello che mi dà più certezze. Poi sicuramente in panchina ci sono ragazzi che meriterebbero di giocare dal primo minuto, ma il mio compito è fare delle scelte”.

Probabile formazione Forlì (4-3-1-2): De Gori; Bedei, Vesi, Sedioli, Croci; Baldinini, Ballardini, Corigliano; Buonocunto; Ferrari, Pozzebon.