Ti sarà inviata una password tramite email.
Bella partita quella disputata allo stadio “Lungobisenzio” fra Prato e Forlì, che si dividono (0-0) la posta in palio. Un pareggio giusto, ma che tradisce nel punteggio il vero andamento della gara, combattuta e ben giocata, almeno nel 1º tempo su ritmi alti, quasi da Serie C, da ambedue le squadre, che hanno dato tutto per superarsi, senza riuscirci (De Gori decisivo nella ripresa, in 2 occasioni).
Alla fine un tempo per parte, a giustificare il risultato di parità maturato al 90’.
La cronaca
In avvio subito Galletti aggressivi e propositivi, che conquistano un calcio d’angolo sul quale la difesa si salva in affanno. Ancora Galletti a menare le danze. Eleonori non vede il taglio di Varriale e manca una propizia ripartenza. Prima del 10’ ecco la grande occasione dei biancorossi. Cross dalla sinistra di Rrapaj a cercare Biancheri solo a centro area. Colpo di testa dell’attaccante, che purtroppo è leggermente avanzato rispetto alla palla e conclusione, a porta spalancata, che risulta centrale ed è controllata da Bertini, ma che poteva essere molto più pericolosa.
I Galletti premono e costringono il Prato a difendersi. Il gioco fluisce da destra a sinistra, ma le conclusioni risultano imprecise. Varriale è lanciato in profondità, salta Campaner e solo all’ultimo viene murato dal portiere.
Capovolgimento di fronte ed è il Prato ad avere la stessa opportunità, con lo stesso risultato: De Gori è lucido ed attento e respinge il tiro ravvicinato di Mobilio. Verso la mezz’ora il Forlì rallenta ed i padroni di casa ne approfittano. Fuori gioco mancato di Ronchi su Diallo, che s’invola ed a tu per tu con De Gori lo supera con un preciso passante. Il pubblico già festeggia il gol ed invece la palla centra il palo e torna in campo, poi Mobilio non riesce a ribattere in porta: para De Gori.
Scampato il pericolo per i Galletti la partita si equilibra, ma il Prato ora preme e guadagna angoli. In mischia è Angeli a veder deviata la sua conclusione ancora in corner.
Ancora De Gori a respingere su Mobilio, prima che il capitano toscano si infortuni ed esca in barella.
Dopo 1’ di recupero l’arbitro manda le squadre al riposo sullo 0-0.
Nella ripresa i Galletti pagano lo sforzo della prima frazione ed abbassano siano ritmi, che il baricentro. Il Prato sembra poter avere il sopravvento, ma ci pensa sempre De Gori a salvare i suoi con 2 prodigiosi interventi. Prima su colpo di testa di Diallo e poi sul suo successivo ancorché casuale tap-in a porta vuota riesce a rialzarsi ed in tuffo a bloccare. Nel Forlì escono Biancheri, E. Ballardini e Pari, per far posto a Caprioni, Piva e Cognigni, al rientro dall’infortunio patito all’esordio. Il peso dell’attacco forlivese cresce e Varriale inventa la giocata che potrebbe risolvere il match. Salta l’uomo è mette al centro, dove Cecchi anticipa di un soffio un biancorosso ormai prossimo alla conclusione a colpo sicuro.
Nel finale sono ancora i toscani a cercare il successo, guadagnando però solo un paio di corner.
Dopo oltre 4’ di recupero il triplice fischio inchioda il punteggio ad occhiali, che non rende giustizia alla bella gara disputata da entrambe le formazioni, anche se forse il pareggio è il risultato più giusto.

Prato-Forlì 0-0

Prato (4-4-2): Bertini; Nizzoli, Cecchi, Angeli, Campaner (67’ Ba); Soldani, Nicoli, Trovade (81’ Renzi), Ciccone (89’ Bartolini); Mobilio (46’ Petronelli), Diallo (91’ Del Rosso).
A disposizione: Nucci, Cela, Giuffrida, Colzi.
All. F. Santi.

Forlì (4-3-1-2): De Gori; Fornari, Ronchi, Maini, Rrapaj; Pari (81’ Cognigni), A. Ballardini (Cap.), E. Ballardini (61’ Caprioni); Eleonori; Varriale, Biancheri (61’ Piva).
A disposizione: Ravaioli, Fusco, Nardella, Conficoni, Guerra, Morri.
All. M. Graffiedi.

Arbitro: Sig. Domenico Petriglione di Termoli.
Assistenti: Sig. Matteo Gentile di Isernia; Sig. Gianni De Gregorio di Isernia.

Ammonito: Biancheri (F).
Corner: Prato 6; Forlì 3.
Recupero: 1’ e 4’ (+30”).