Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo l’assaggio di inizio mese, coi galletti che hanno espugnato il PalaFlaminio di Rimini per 2-1 nella prima giornata di Coppa regionale, sabato prossimo scatta finalmente il massimo campionato regionale per il Calcio a Cinque Forlì. «Abbiamo lavorato molto intensamente in questo mese abbondante di preparazione – racconta compiaciuto il ds forlivese Ghirelli. Ho visto un grande impegno da parte di tutti e tanta voglia di fare bene. Lo staff tecnico che abbiamo allestito sta dimostrando di ben coesistere integrandosi a meraviglia e questo ci permette di tenere sempre alta l’asticella degli allenamenti curando tutti i particolari nei minimi dettagli».

Dettagli che si riveleranno fondamentali per ben figurare in campionato altamente competitivo: «Anche quest’anno affronteremo una C1 di alto livello con diverse squadre molto ben attrezzate. Noi non ci siamo voluti nascondere dichiarando apertamente di voler ambire ad un posto nei play-off promozione. Abbiamo pertanto allestito una buona rosa, anche se negli ultimi dieci giorni abbiamo avuto delle defezioni non da poco che ci costringeranno a dover stringere i denti per le prime partite che già sono belle complicate di loro».

Infatti il calendario ha messo subito il Forlì davanti a tre delle favorite assolute per la vittoria finale: Dozzese, Balca e Real Casalgrandese: «Siamo il Forlì – prosegue Ghirelli –, la nostra storia e il peso della maglia che portiamo, ci impone, a discapito delle defezioni, di provare a sempre a fare risultato su ogni campo. Sabato faremo visita alla Dozzese, la favorita assoluta visto l’organico da categoria superiore che è stata in grado da allestire. Fare risultato in casa loro forse è proibitivo per chiunque, ma è giusto provarci. Dobbiamo rispettare ogni singolo avversario che affronteremo, ma non dobbiamo temere nessuno».

Grande autostima e grande rispetto per la società per cui lavora emergono dalle parole del direttore sportivo forlivese, che conclude il suo intervento esprimendo le preoccupazioni che attanagliano tutto lo sport dilettantistico: «Si parte con la speranza di poter portare a termine la stagione. Da parte nostra stiamo mettendo tutto l’impegno e l’attenzione possibile nel rispettare alla lettera ogni punto del protocollo per garantire la salute di tutti i nostri tesserati con la speranza che tutto questo ci riporti presto alla normalità».