A password will be e-mailed to you.

A conclusione della stagione sportiva agonistica, la LND ha diramato la classifica finale ufficiale del ‘concorso’ “Giovani D Valore”, destinato a premiare, girone per girone, le società più virtuose nell’utilizzo degli under (giocatori nati dal 1998 al 2000 ed oltre), già regolamentati con l’obbligo di almeno quattro in campo per formazione.

Classifica in cui il Forlì ha primeggiato nel proprio gruppo, il Girone F, sbaragliando letteralmente la concorrenza, con un totale di 2.238 punti, davanti a San Nicolò Notaresco (1.582) e Recanatese (1.463). La società forlivese si aggiudica così il premio di 25.000 euro, bissando l’ottimo secondo posto dell’anno scorso, dietro al Romagna Centro di mister Nicola Campedelli. Proprio il tecnico di Gatteo è il trait d’union fra le due stagioni, dimostrandosi un vero maestro nell’utilizzo e nella valorizzazione dei giovani, senza disdegnare il risultato sportivo.

A dimostrazione che la fiducia nelle giovani leve, oltretutto indigene, vero e proprio patrimonio e ricchezza del club, è sempre ben riposta e risulta essere un notevole valore aggiunto, anche tecnicamente. Un aspetto molto importante quest’ultimo, soprattutto per una società che vuole fortemente risalire la china del ranking regionale e nazionale, tenendo più di un occhio aperto sul bilancio e per questo puntando fortemente, finalmente, sul proprio parco giocatori.

L’impresa del Forlì è inoltre maggiormente meritoria se si considera che, a livello generale, i biancorossi si piazzano al 3º posto assoluto in categoria, sulle 168 squadre di Serie D, dietro a Ladispoli (2.527, nel Girone G) e Scandicci (2.392, nel Girone E). Un ottimo risultato, che ci si augura possa essere di buon auspicio per il futuro. La strada maestra è ora tracciata: starà alla dirigenza seguirne il solco, operando le conseguenti e fondamentali scelte strategiche.