Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo quasi 15 giorni di intenso lavoro quotidiano sulle tavole dell’Unieuro Arena, per la Pallacanestro Forlì 2.015 è finalmente giunto il momento di scendere in campo e fare sul serio. Certo, si tratta di una prima amichevole estiva e nulla più, le gambe saranno ancora a dir poco imballate e i carichi di lavoro si faranno sentire. Ma il pubblico forlivese attende con ansia di vedere all’opera i propri nuovi beniamini e, grossomodo, ci si potrà fare una prima idea sul roster a disposizione di Sandro Dell’Agnello. Insomma, tornare a respirare l’aria del palasport è sempre cosa buona giusta.

Appuntamento fissato dunque per domani, sabato 31 agosto, quando, alle ore 18.30 (ingresso gratuito), i biancorossi di capitan Jacopo Giachetti scenderanno in campo al PalaCattani di Faenza per sfidare i padroni di casa della Rekico, compagine del Girone C di serie B. Una sfida grandi contro piccoli solo sulla carta, però. Perché, come detto, in avvio di stagione i valori, in generale, certamente non si equivalgono ma poco ci manca. Faenza, inoltre, che la PF 2.015 ha affrontato nel suo primo anno di ‘vita’ nel 2015/16, si presenta ancora una volta ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie B tra le grandi favorite.

Il C, del resto, è un girone decisamente complicato (Cento è una corazzata, Fabriano di coach Pansa la tallona, al pari dei Tigers e di Jesi), ma la compagine manfreda può davvero rivelarsi la sorpresa del campionato. Confermato coach Massimo Friso in panchina, la Rekico presenta un roster giovane (appena 4 senior) ma ricco di talento e alternative tattiche. Chioccia del gruppo il playmaker classe ’81 Giovanni Bruni, reduce da una positiva esperienza all’HSC Roma, sempre in B. Accanto a lui, Giorgio Sgobba e il pivot ucraino Dimitri Klyuchnyk sanno il fatto loro, al pari del 20enne Michele Rubbini (lo scorso anno a Ravenna, può rivelarsi un crac per la categoria) ed Edoardo Tiberti. Due sole conferme, giovanissime, come Matteo Petrini (classe 2000) e Mattia Zampa (1999), a Faenza ci sarà spazio anche per il classe 2001 forlivese Nicola Calabrese, nipote di Adolfo Marisi arrivato in estate dall’Andrea Costa Imola.

A questo punto, dunque, non resta che godersi questa prima amichevole estiva e vedere all’opera gli uomini in maglia Unieuro. Con coach Dell’Agnello che è ben consapevole dei segnali che questa prima sgambata stagionale può fornire allo staff tecnico forlivese.

«La squadra ha faticato in questi quindici giorni e per fortuna i ragazzi sono stanchi. Questo significa che abbiamo lavorato bene e che stiamo caricando tanto. Ovviamente non mi aspetto che ci sia grande brillantezza, proprio per questo motivo gestiremo il minutaggio di ogni singolo giocatore con grande attenzione».

Servirà quindi ancora tempo per vedere la vera Pallacanestro 2.015, che soltanto in questi giorni sta iniziando a conoscersi e a conoscere le idee del nuovo tecnico.

«Sarà contento se ognuno riuscirà a portare il suo mattoncino alla causa, una piccola parte di una costruzione che abbiamo appena cominciato a realizzareNon vediamo l’ora che sia il momento della palla a due. Queste settimane di preparazione sono fondamentali, però so bene che i giocatori vogliono respirare le emozioni che solo una partita può dare, anche se si tratta di un’amichevole».

INFO SUPERCOPPA @RAVENNA

La Pallacanestro Forlì 2.015 ha inoltre comunicato proprio in queste ore alcune variazioni di orario per quanto riguarda le prossime sfide di Supercoppa. La prima delle tre partite, a Ravenna, si disputerà infatti domenica 8 settembre con inizio alle ore 18 (non alle 20 come inizialmente prevista), mentre l’ultima del ‘gironcino’, contro l’Assigeco Piacenza, si giocherà domenica 15 all’Unieuro Arena con palla a due alle ore 19 (non alle 18).

In riferimento proprio al derby contro la Piero Manetti Ravenna, inoltre, la società bizantina ha comunicato che il match si terrà come previsto nella ‘bomboniera’ del PalaCosta, causa indisponibilità del PalaDeAndré. È previsto una tariffa unica, al costo di 10 euro, per l’accesso al palasport ravennate. Il biglietto sarà acquistabile in prevendita già a partire dalla giornata di domani, sabato 31, ma per il momento soltanto a Ravenna (presso la sede di viale della Lirica, presso ‘Timida’ in viale della Lirica 29 e presso l’Edicola Cicognani in piazza del Popolo). I tagliandi rimanenti, poi, saranno acquistabili direttamente al PalaCosta nel giorno della partita.