Ti sarà inviata una password tramite email.

La Pallacanestro 2.015 bagna il debutto nella fase a orologio con una vittoria tanto importante quanto sofferta, imponendosi per 87-83 su una mai doma 2B Control Trapani. I biancorossi, portando sei giocatori in doppia cifra, fa infatti il suo dovere, ma la difesa ne concede troppi. Ne scaturisce una partita aperta e in equilibrio fino al termine.

Rush 7. Quasi 36’ in campo, 16 punti, 8 rimbalzi e 21 di valutazione. Lo svedese è stato preciso anche dalla lunetta e, nella buonissima prestazione del primo tempo, ha aggiunto anche due cioccolatini per i compagni. Fondamentale la sua energia.

Giachetti 6,5. I punti del capitano sono solo 7, ma pesano come lingotti d’oro per i momenti della partita che marchiano a fuoco. Cinque di questi, infatti, servono alla squadra per rientrare dal -5, frutto di uno sciagurato primo quarto. Gli ultimi due, nel finale, sono fondamentali per l’allungo decisivo di cui il regista è protagonista insieme con Natali. Per lui, nei 29’ in campo, anche 3 rimbalzi e 2 assist.

Natali 7,5. Chiude il primo tempo con 4 punti, gioca una gara volitiva e concentrata nei 32’ in cui è chiamato in causa. Ma è soprattutto protagonista della vittoria biancorossa in attacco – con 6 punti nel finale; 3/3 dalla lunetta e la tripla decisiva – e in difesa. Insomma, una gara finalmente a 360°. Per lui anche 4 rimbalzi e 4 assist, una persa e un recupero.

Bolpin 6. Gioca una gara ordinata in attacco ma poco concentrata in difesa, messo più volte in difficoltà dagli esterni amaranto. Al punto da ‘beccarsi’ pure un rimbrotto da Dell’Agnello. Finisce comunque con 11 punti, 5 rimbalzi e una tripla molto importante nell’economia della gara.

Bandini sv. Di rientro dalla Nazionale U18, gioca meno di 2′ senza, questa volta, lasciare il segno.

Lucas 6. Non riesce ad incidere come al solito e per lui le porte girevoli della panchina si spalancano spesso. Gioca 29’ malcontati, è impreciso al tiro (4/13), pur realizzando comunque 13 punti, quasi tutti dalla lunetta. Recupera 2 palloni, serve 3 assist e raccoglie anche un rimbalzo.

Benvenuti 6,5. Parte benissimo, ma la sua partita assomiglia per certi versi ad una tappa di montagna in cui un ciclista sembra costretto a prendere fiato sul più bello. Gioca meno di 15’, realizza 14 punti, subisce 2 falli e cattura 3 carambole. L’11 di valutazione rispecchia appieno la buona gara giocata da Lorenzo.

Bruttini 7,5. 24’, 11 punti, 5/9 dal campo, 8 rimbalzi e 5 falli subiti. Anche per l’occasione Davide non ha fatto mancare il proprio apporto, soprattutto nei momenti caldi della gara. In cui ha preso 2 importantissimi rimbalzi in attacco e ha recuperato 2 palloni in difesa, per un 16 di valutazione complessiva che dimostra la bontà della sua prestazione.

Pullazi 4. Il periodo negativo continua. Rispetto a domenica scorsa, un ulteriore passo indietro, in una partita condizionata dai falli (ne commette due quasi subito e il terzo poco dopo). Non riesce mai ad entrare in sintonia con il resto della squadra, in particolare nella marcatura contro i piccoli trapanesi. Solo 10’ in campo, realizza 2 punti, perde due palloni e i due assist che serve ai compagni non possono bastare a giustificare anche una insufficienza lieve.

All. Dell’Agnello 5. Nel primo quarto la squadra appare svagata, sia in attacco che in difesa, e il punteggio lo dimostra. Nel prosieguo della partita le cose, dal punto di vista difensivo, non cambiano molto, poiché i suoi subiscono 83 punti e soffrono l’intraprendenza degli esterni ospiti (Massone in primis) che trovano penetrazioni facili in area. Lo staff tecnico non trova le contromisure giuste e pure l’utilizzo di Lucas, seppur non in serata di grazia, non conviene pienamente. Contro Torino servirà un deciso cambio di rotta.