Ti sarà inviata una password tramite email.

È la suggestiva città medioevale di Fabriano ad aver accolto i migliori specialisti nazionali delle prove multiple. In un contesto unico nel suo genere, l’azzurro della nuova pista di atletica spicca in un contrasto di colori, incorniciata dalle verdi colline marchigiane. A contendere l’ambito titolo 2021, si è presentato in una forma fisica impeccabile il portacolori della Libertas Atletica Forlì, Francesco Amici, con la determinazione di bissare l’ottimo risultato ottenuto lo scorso anno nella categoria inferiore Juniores, che lo ha visto inserirsi nella top ten di specialità al nono posto con 5.966 punti.

Il passaggio di categoria presenta non poche difficoltà. Francesco, al primo anno della nuova categoria, dovrà competere con atleti più grandi di due anni, lanciare attrezzi (peso e disco) più pesanti, saltare ostacoli più alti. La sua struttura fisica – l’atleta forlivese è alto 178 cm – potrebbe creare un’ulteriore complicazione. Tuttavia da quest’anno Francesco è seguito dall’ex decatleta azzurro Alberto Donati e si è presentato al via in gran spolvero, forte dei recenti miglioramenti in gara.

Dalla prima gara nei 100 metri di corsa veloce, all’ultima fatica nei 1.500 metri di resistenza, è stato un susseguirsi di personal best che l’hanno proiettato al quarto posto della classifica finale sfiorando il podio per soli 100 punti, che nella somma delle 10 discipline rappresentano un’inezia. Ma la vera impresa giunge inattesa e neppure velatamente auspicata. Infatti, con 6.296 punti, il giovane decatleta ottiene il minimo di partecipazione per i Campionati Italiani Assoluti individuali, che si svolgeranno a fine giugno a Rovereto. Qui potrà condividere la pista con il gotha dell’atletica italiana. Oltre a Tamberi, a Tortu, alla Japichino e tanti altri atleti azzurri, in diretta tv sulle reti Rai ci sarà anche lui, Francesco Amici, purosangue forlivese, alla sua prima esperienza nel palcoscenico d’elite dell’atletica italiana.

Risultati delle 10 gare

Prima giornata: 100 metri 11.44, salto in lungo 6.32, lancio del peso 11.07, salto in alto 1.68, 400 metri 52.32.

Seconda giornata: 110 ostacoli 16.17, lancio del disco 32.56, salto con l’asta 3.60, lancio del giavellotto 54.07, 1500 4.37.13 (tempo record).

Ogni risultato viene rapportato ad una tabella di punteggio e il risultato finale determina la classifica del decathlon.