Ti sarà inviata una password tramite email.

Tornano in campo, dopo sedici mesi di stop forzato, i biancorossi del Rugby Forlì 1979, che venerdì sera hanno incrociato i tacchetti per una partita amichevole con i biancoblu del Faenza RFC. In un clima di grande emozione e curiosità, le due squadre si sono affrontae in un match con tempi ridotti e senza contesa in mischia, con, ovviamente, diverse sbavature da entrambe le parti per quel che riguarda la fase offensiva.

I forlivesi, che nelle proprie file schieravano ben sette ragazzi dell’Under 18, hanno giocato per divertirsi e cercando di mettere in pratica le nuove direttive di gioco proposte dai tecnici. Forlì che è riuscita a marcare una meta con Marchi (trasformata da Marzocchi), mantenendo inviolata la propria area di meta con una performance difensiva quasi perfetta. A fine incontro, l’entusiasmo negli occhi di tutti era vivo, e la sensazione che si inizi ad intravedere la luce alla fine del tunnel era ben palpabile in tutti i presenti.

«È stato davvero emozionante tornare finalmente in campo – dice Nicola Marzocchi, capitano e veterano forlivese –. È stata una bella partita dove entrambe le squadre hanno tenuto un buon ritmo di gioco ed un’ottima intensità nei placcaggi. Al di là del risultato, che stasera passa sicuramente in secondo piano, vorrei evidenziare la prova di qualità dei sette Under 18 impiegati in campo. Un ottimo segnale per il futuro. Personalmente ed a nome dei miei compagni di squadra, voglio ringraziare il presidente e tutti i collaboratori del RF79 che in questi sedici mesi hanno fatto di tutto per consentire a noi di andare in campo ad allenarci per prepararci a serate come questa».

FORLÌ – Ghetti E., Vallicelli, Fela Sah., Marzocchi (cap.), Toledo, Zuccherelli, Parrinello, Mandolesi, Fela Sal., Prata, Casadei, Marchi, Perugini A., Ghetti L., Pezzi.
A disposizione ed entrati: Gaspari, Tahiri, Esposito, Anacardi, Zanzani, Gener.
Allenatori: Temeroli M. – Zuccherelli M.