Ti sarà inviata una password tramite email.

Ravenna, Cento e ora anche Ferrara. La Pallacanestro 2.015 viene stesa da un’altra avversaria del girone di Supercoppa e chiude così la manifestazione ufficiale di pre-campionato con un record poco invidiabile di 0-3. Gli estensi hanno infatti superato gli uomini di Dell’Agnello per 103-101 dopo un overtime, in una gara ‘a sbalzi’. In cui i biancorossi sono stati costretti ad inseguire lungamente la Top Secret, salvo accarezzare la vittoria negli ultimi secondi dell’ultimo quarto. Nei 5′ extra, poi, a causa di rotazioni a dir poco rabberciate, Ferrara è passata ottenendo un successo che comunque non le consente di agguantare la Final Eight (a Lignano Sabbiadoro ci va Cento, corsara al PalaCosta di Ravenna). Per Forlì, una nota ‘positiva’: tre sconfitte su tre, ma tutte arrivate davvero di misura. Sistemando alcuni dettagli e con quindici giorni in più di lavoro in palestra, in occasione della prima in campionato del 3 ottobre potrebbe cominciare a suonare una musica differente.

Dell’Agnello parte con Palumbo, Bolpin, Carroll, Pullazi e Benvenuti. L’Unieuro comincia forte, con la tripla di Carroll, il 2+1 di Benvenuti ed il canestro di Bolpin (8-2). La reazione ospite è però immediata e Ferrara si costruisce un margine di vantaggio che i biancorossi accorciano sul finale di quarto con i punti di Carroll (12 in 8’). Il primo periodo si chiude sul 22-29, con la tripla allo scadere di Palumbo. Dopo i liberi di Hayes e Bolpin, la tripla di Pullazi vale il -5 biancorosso (30-35), prima di un nuovo allungo ospite. La reazione biancorossa è guidata ancora Hayes e Pullazi, protagonisti offensivamente per l’Unieuro: il primo tempo si chiude sul 37-46.

L’Unieuro che rientra in campo dopo la pausa lunga ha la faccia giusta e, con i canestri di Pullazi, Palumbo e la tripla di Carroll, trova prima il -3, poi il -2 con il canestro e fallo di Benvenuti (48-50). Sono ancora però gli ospiti ad avere una seconda parte di quarto più continua ed il periodo si chiude con la tripla di Bolpin, 57-67. Come nel terzo periodo, i biancorossi approcciano bene i primi minuti della quarta frazione. E’ con i canestri di Giachetti e Pullazi che si arriva al -1 (71-72) e la partita diventa tirata in ogni suo istante. Carroll JR segna la bomba del 79 pari e, a 30’’ dalla fine, Bolpin dà il vantaggio ai biancorossi (82-81). Dopo l’errore di Pacher, il 2/2 di Bolpin vale l’84-81, ma Petrovic pareggia i conti a 6’’ dalla fine dopo un tiro libero sbagliato volontariamente: 84-84, si va all’overtime.

Nel supplementare l’’Unieuro deve fare a meno di Hayes tenuto a riposo precauzionale e di Bruttini, Benvenuti e Palumbo usciti per 5 falli. La tripla di Pullazi vale il -3 (93-96) dopo i punti di Mayfield e, quando Ferrara prova ad allungare definitivamente, l’Unieuro torna sotto con i liberi di Giachetti e Carroll (100-101). I liberi decisivi sono di Mayfield, finisce 101-103.

Unieuro Forlì – Top Secret Ferrara 101-103
(22-29; 37-46; 57-67; 84-84)

FORLI’ – Giachetti 7, Natali 2, Palumbo 9, Bolpin 19, Hayes 7, Bandini ne, Ndour ne, Benvenuti 6, Flan, Carroll 27, Bruttini, Pullazi 24. All. Dell’Agnello.

FERRARA – Mayfield 21, Pacher 24, Fantoni 4, Fabi, Petrovic 26, Vildera 17, Galliera Ricci, Zampini, Panni 3, Pianegonda 2, Filoni 6, Manfrini ne. All. Leka.