Ti sarà inviata una password tramite email.

Voleva dare un segnale di ripresa, e così è stato: AiCS, l’Associazione Italiana Cultura Sport, lo ha fatto riportando in vasca numerosi atleti con i Campionati nazionali di Nuoto disputati allo Stadio del Nuoto di Riccione nell’ultimo fine settimanaSono stati un migliaio i partecipanti, tra atleti, accompagnatori e personale tecnico appartenenti a circa 40 società di 9 differenti regioni, che hanno dato vita a un weekend di sport per tutti all’insegna della sicurezza.

Al termine di quasi 400 gare in tre giorni, gli atleti romagnoli hanno raccolto molte soddisfazioni, come testimoniano anche i piazzamenti nel Trofeo Azzurro, la classifica per società AiCS. Dove la Rari Nantes Romagna di Forlì si è classificata quarta, a un soffio dal podio con 814 punti. Dietro di lei, i padroni di casa della Polisportiva Comunale Riccione (469), quinti. Più staccate Garden Rimini (298) e Nuoto Club Lugo (29). Il successo è andato a Terni, seguita da Bologna e Ferrara. Tra le tante soddisfazioni a livello individuale, il successo di Vittoria Marcacci [in foto cover], capitano della Rari Nantes Romagna, nella spettacolare “Australiana”, la gara sui 50 metri ad eliminazione diretta.

Da segnalare anche il primo posto dell’Emilia-Romagna (2.226 punti) nel Trofeo delle Regioni, la speciale classifica che raggruppa gli atleti più giovani (9-13 anni) per provenienza geografica; sul podio, anche Puglia e Lombardia, seguite da Lazio e Veneto. Tutte le gare si sono svolte a porte chiuse, seguendo il protocollo Covid messo in campo da AiCS e già sperimentato dallo scorso anno in manifestazioni sportive dell’Associazione.