Ti sarà inviata una password tramite email.

Solo due gare ufficiali giocate in questa stagione ad ottobre, poi il blocco dei campionati regionali. A quattro mesi da questo triste giorno, torna a parlare il diesse forlivese Maicol Ghirelli, che fa il punto sulla situazione: «Purtroppo anche questa stagione, come fu per l’ultima parte della di quella scorsa, il Covid la sta facendo da padrone, impedendoci di continuare a praticare il nostro amato sport. Ma siamo consapevoli che in questo momento siano altre le priorità di tutti noi, in primis la salute».

Ma nell’ambiente in tanti sperano che tutti i massimi campionati regionali vengano equiparati a quelli di “interesse nazionale”, che stanno regolarmente giocando, auspicando una ripresa dell’attività: «Siamo in attesa di capire come e soprattutto se sarà possibile ripartire per portare a termine in qualche modo la stagione. Dal canto nostro, la società ha dato la propria disponibilità ad una eventuale ripresa dell’attività nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza previsti per tutelare la salute di atleti e staff».

Una stagione che in ogni modo sarà di transizione, quindi un occhio va già al futuro: «La proprietà del Forlì sta cominciando a guardare al futuro per farsi trovare pronta sia nel breve sia nel medio lungo periodo quando l’attività potrà ripartire, a testimonianza della lungimiranza e della passione che guida la nostra presidenza. Che, nonostante tutto sia bloccato e incerto, non smette di pensare al proprio destino per continuare a scrivere pagine importanti di una storia pluriventennale».